Cosa sono le metastasi? 7 cose da sapere

Un tumore maligno può inviare cellule tumorali ad altri organi, si chiamano metastasi e sono sicuramente un’aggravante della malattia.

Associato al termine tumore c’è quasi sempre quello di “metastasi”. Che cosa sono esattamente? Le metastasi sono cellule maligne che si staccano dal tumore originario e si diffondono in altri organi dove possono riprodursi e generare nuovi tumori. Quando un cancro quindi va in metastasi la terapia è molto più complessa, aggressiva e spesso non risolutiva. Ecco quindi le cose importanti da sapere:


  • Le metastasi, nella maggior parte dei casi, sono tipiche delle fasi più avanzate della progressione del tumore che inizialmente è localizzato, cioè limitato all'organo dove si è formato, e solo in seguito cresce e colonizza altri distretti dell'organismo.
  • È il tumore maligno a saper generare metastasi.
  • Le metastasi non si possono prevenire. La colonizzazione di altri organi da parte delle cellule malate dipende da fattori genetici e molecolari.
  • Non sempre le metastasi rispondono alle cure del tumore che le ha prodotte. Spesso sono più resistenti alle terapie.
  • Gli esami utilizzati per diagnosticare le metastasi sono gli stessi impiegati per la diagnosi dei tumori primitivi e ovviamente dipendono dalla sede di localizzazione.
  • Gli organi più colpiti sono fegato e polmone, perché molto vascolarizzati.
  • Le metastasi sono più resistenti ai farmaci ma si possono curare.

Via | Airc

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail