Con l'Astro-Tac del Bambin Gesù niente paura per i piccoli pazienti

Una tac trasformata in navicella spaziale per viaggiare tra le stelle. È la nuova Astro-Tac dell’ Ospedale Pediatrico del Bambin Gesù

Rendere la medicina un viaggio nella fantasia forse è la migliore delle cure. E così all’Ospedale Pediatrico del Bambin Gesù è arrivata una nuova Astro-Tac, che assomiglia a una base spaziale, pronta per lanciare i bimbi in un viaggio nello spazio, tra stelle e pianeti meravigliosi. La sede? Palidoro.

L'Astro-Tac non è un gioco, anzi. E’ un macchinario diagnostico di ultima generazione che consente, grazie alla velocità di acquisizione dati, di ridurre significativamente il ricorso all'anestesia negli esami pediatrici, limitando le sensazioni di pericolo, inquietudine, paura e dolore. È stata acquistata con i fonti raccolti con la campagna "Ospedale Senza Dolore".

La TAC e i locali adiacenti sono stati decorati e allestiti secondo un progetto grafico che recupera la magia e la suggestione dello spazio: il viaggio fantastico tra gli astri e costellazioni comincia già dalla sala d'attesa. E la strumentazione diagnostica anche all'interno è allestita come una navicella spaziale, per far sentire il bambino un vero e proprio astronauta.

Via | Ospedale Bambin Gesù

Foto | Flickr Ospedale Bambin Gesù

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail