Identificata la nuvola di batteri che circonda il corpo umano

Ognuno di noi emette milioni di batteri, che dal nostro microbioma invadono l'aria che ci circonda, e permettono di identificare con esattezza una persona. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Batteri microbioma

Una nuvola di batteri ci circonda ogni giorno, e questa nuvola di batteri potrebbe permettere di risalire ad un individuo specifico. Questo è quanto emerge da un nuovo studio condotto dai membri della University of Oregon, i quali hanno esaminato il collegamento microbico che vi è con l'aria che ci circonda, dimostrando che gli esseri umani possiedono un’unica 'firma microbica’, una nuvola che potrebbe permettere di identificare una singola persona anche in sole 4 ore.

Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno sequenziato i microbi presenti nell’aria circostante a 11 persone diverse che si trovavano in una camera sterilizzata. Diversi gruppi di batteri negli esseri umani (come streptococco, ropionibacterium e corynebacteriump), sono stati identificati nell'aria e intorno alle persone analizzate, ma a fare la differenza sarebbero state le loro diverse combinazioni, grazie alle quali si potrebbe identificare ciascun individuo.

Ci aspettavamo che saremmo stati in grado di rilevare il microbioma umano nell’aria intorno ad una persona, ma siamo rimasti sorpresi di scoprire che si potrebbero identificare la maggior parte degli occupanti, solo campionando la loro nuvola microbica

Spiegano gli autori della ricerca, secondo cui tale scoperta rappresenta la conferma che uno spazio occupato è microbiologicamente distinto rispetto a uno spazio non occupato. In tal modo, si potrebbero comprendere i meccanismi coinvolti nella diffusione delle malattie infettive negli edifici, ma non solo. I risultati suggeriscono infatti anche potenziali applicazioni forensi, ad esempio nel determinare dove è stata una determinata persona.

via | Eurekalert.org

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail