Bambini e asma: il fumo passivo aumenta il rischio di finire in ospedale

L'esposizione al fumo passivo aumenta significativamente il rischio di ospedalizzazione per i bambini che soffrono di asma. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Fumo passivo

Bambini e asma - Secondo un nuovo studio, il "fumo di seconda mano" raddoppia il rischio di ospedalizzazione nei bambini che soffrono di asma. Tale aumento del rischio di ospedalizzazione è clinicamente importante perché i ricoveri per asma sono spesso collegati ad un aumento della mortalità, secondo quanto emerge dallo studio condotto dai membri del Research Center della Mayo Clinic e pubblicato sulla rivista Annals of Allergy, Asthma and Immunology.

Per giungere a tali conclusioni, gli autori della ricerca hanno preso in esame 1945 precedenti studi, esaminando i dati relativi a ben 434,737 bambini (di età media di 7,6 anni). Dalle analisi dei dati sarebbe emerso che l'ospedalizzazione tra i bambini che venivano esposti al fumo passivo sarebbe aumentata di 1.85 rispetto ai bambini che non venivano invece esposti al fumo passivo.

Inoltre, l’esposizione al fumo passivo sarebbe stata significativamente associata anche ad un maggior rischio di ricoveri al pronto soccorso, e a un maggior rischio di dispnea.

via | Medscape.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail