Così la cocaina può danneggiare la pelle

La colpa è del levamisolo con cui è tagliata

L'assunzione di cocaina può danneggiare gravemente la pelle. L'effetto dipende dall'eventuale presenza di levamisolo, un antiparassitario in grado di modulare l'attività del sistema immunitario sempre più utilizzato per tagliare la cocaina e aumentarne così gli effetti sulle funzioni psichiche.

La sua pericolosità è nota ormai da tempo, ma ora uno studi pubblicati sulla rivista Case Reports in Nephrology e sul British Medical Journal mostrano con più chiarezza le conseguenze della sua assunzione.

Il primo riporta il caso di un 40enne alle prese con rash cutanei e dolorose lesioni orali, migliorati solo dopo la cessazione dell'assunzione di cocaina e un trattamento con corticosteroidi a dosi elevate. Il secondo illustra invece il caso di una 42enne le cui ulcere cutanee, scomparse con l'astinenza dalla cocaina, sono riapparse dopo la riassunzione della droga.

Alla base dell'effetto c'è un'infiammazione dei vasi sanguigni.

Al momento, spiegano gli autori del secondo studio

strategia diagnostica e terapia opportune sono ancora controverse.

Via | Case Reports in Nephrology; British Medical Journal

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail