Diabete di tipo 2 e fumo di sigaretta: esiste un legame?

Il fumo di sigaretta è collegato ad un maggior rischio di soffrire di diabete di tipo 2. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Diabete di tipo 2 e fumo di sigaretta

Diabete di tipo 2 e fumo di sigaretta: esiste un legame? La risposta sembrerebbe essere si, ed a confermarlo è un nuovo studio pubblicato sul The Lancet Diabetes & Endocrinology, secondo cui coloro che fumano, o che sono regolarmente esposti al fumo passivo, corrono un rischio significativamente maggiore di soffrire di diabete di tipo 2, rispetto alle persone che non hanno mai fumato. Nello specifico, sembra che l’11,7% dei casi di diabete di tipo 2 negli uomini e il 2,4% dei casi nelle donne possa essere attribuito al fumo di sigaretta.

Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno condotto una meta-analisi di 88 studi precedenti in merito all’associazione tra fumo e rischio di diabete di tipo 2, analizzando i dati sanitari di quasi 6 milioni di partecipanti. Dalle analisi sarebbe emerso che, se confrontato con le persone non fumatrici, l’abitudine al fumo aumenta il rischio di diabete di tipo 2 del 37%; gli ex fumatori corrono un rischio maggiore del 14%; e le persone esposte al fumo passivo corrono un rischio maggiore del 22%.

La buona notizia sembra essere però che, col passare del tempo dal momento in cui si smette di fumare, il rischio tenderebbe a diminuire. Una ragione in più per smettere, non trovate?

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail