La nocardiosi cutanea: sintomi e cura

La nocardiosi cutanea è un’infezione della pelle causata da un batterio chiamato Nocardia, molto aggressivo. La prognosi è benigna nella maggior parte dei casi.

Psoriasis on elbow

La nocardiosi cutanea è una malattia infettiva acuta o cronica, generalmente causata dal bacillo aerobio gram + Nocardia asteroides, saprofita del terreno. Chi è più a rischio? In realtà l’esordio può avvenire a qualsiasi età anche se è più frequente negli adulti che hanno almeno 50 anni.

La nocardiosi cutanea primitiva si presenta con un'infezione cutanea, linfocutanea o sottocutanea. Come si manifesta? Compaiono sulla pelle cellulite, pustole, pioderma, paronichia, ulcerazioni o ascessi localizzati. Come abbiamo anticipato il responsabile è la Nocardia, un batterio aerobico gram-positivo a filamenti ramificati, presente nel suolo, nella vegetazione in decomposizione e nell'acqua. L'infezione avviene per inalazione o inoculazione diretta.

Venirne in contatto è abbastanza raro ma non impossibile. Considerate che la nocardiosi si associa spesso a traumi pregressi (punture o graffi di gatto), immunodeficienza, resistenza a una precedente terapia antibiotica, o alla febbre. Come si diagnostica? Bisogna ricercare con delle analisi il batterio e sicuramente è consigliabile una biopsia della cute. Come si cura? Ovviamente ci vuole una terapia antibiotica, che può anche essere molto lunga, dipende dal tipo e dalla gravità dell’infezione.

Gli ascessi locali devono essere trattati chirurgicamente.

Via | Orphanet

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail