Curare il Cryptosporidium parvum: sintomi e terapia

Che cos'è il Cryptosporidium parvum? Come si presenta e come si può curare questo disturbo?

Che cosa sono i Cryptosporidium parvum? Si tratta di protozoi che possono provocare un'infezione che causa malattia diarreica. Le infezioni da protozoo possono avvenire per contatto interpersonale diretto o possono essere trasmesse tramite l'acqua: i soggetti più a rischio sono i bambini, chi viaggi all'estero, i pazienti immunodepressi e il personale sanitario che assiste le persone affette da questa malattia.

Quali sono i sintomi dell'infezione da Cryptosporidium parvum? La malattia si presenta con un periodo di incubazione che dura all'incirca una settimana: la patologia si manifesta in maniera acuta, con diarrea acquosa, crampi addominali e talvolta anche nausea, anoressia, febbre, malessere. I sintomi possono durare un paio di settimane e talvolta anche un mese, prima di diradarsi e scomparire.

Come si cura il Cryptosporidium parvum? Non esiste una terapia specifica per la patologia, ma si possono trattare i sintomi della malattia, tenendo in considerazione che il paziente, a causa della forte diarrea che lo ha colpito, ha bisogno di un'intensa reidratazione. Solitamente l'uso di paromomicina con azitromicina dà un po' di sollievo dai sintomi e aiuta a eliminare il fattore scatenante l'infezione.

Come si previene il Cryptosporidium parvum? Bisogna fare moltissima attenzione alle feci dei pazienti affetti, perché sono molto contagiose: far bollire l'acqua o non bere acqua corrente è un metodo di prevenzione efficace.

smiling male doctor with clipboard and stethoscope

Via | Msd Italia

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail