Conservare i farmaci in estate: le 20 regole dell'Aifa

Quali sono i consigli per conservare correttamente i farmaci? Ecco le 20 regole stilate dall’Aifa.


L’estate può essere molto dannosa per i farmaci. La conservazione dei prodotti è estremamente importante tutto l’anno, motivo in più se si parte per una vacanza. Ecco le 20 regole dell’Aifa per preservare i medicinali.


  • Fare attenzione all’aspetto: se presenta alterazioni del colore, dell’odore o della consistenza, consultare il medico o il farmacista prima di assumerlo.
  • Nel caso di un farmaco presente in diverse forme farmaceutiche e in assenza di specifiche controindicazioni (ad esempio la difficoltà di deglutizione), sono preferibili le formulazioni solide rispetto a quelle liquide più sensibili alle temperature.
  • Leggere attentamente le modalità di conservazione indicate nelle informazioni del prodotto: conservare il medicinale in luogo fresco e asciutto a una temperatura inferiore ai 25°.
  • In caso non sia possibile, usare un contenitore termico.
  • Esporre i medicinali per un tempo esiguo (una o due giornate) a temperature superiori a 25° non ne pregiudichi la qualità, ma, per un tempo più lungo, ne riduci considerevolmente la data di scadenza.

  • Evitare l’uso di contenitori (portapillole) non esplicitamente destinati al trasporto di farmaci

  • Non tenere i farmaci per ore in auto. Se hai bisogno di conservare i medicinali di emergenza in auto, chiedi al tuo farmacista di consigliarti un contenitore sicuro che ti consentirà di mantenere il farmaco alla corretta temperatura.
  • I farmaci a base di insulina vanno conservati in frigorifero. In caso di lunghi viaggi o se hai necessità di tenerli in auto per emergenza, conservali in un contenitore sicuro che li mantenga alla giusta temperatura.
  • Se utilizzi farmaci in forma pressurizzata (spray), evitane l’esposizione al sole o a temperature elevate e utilizza contenitori termici per il trasporto.
  • Qualsiasi tipo di striscia per test diagnostici, come ad esempio quelle utilizzate per verificare i livelli di zucchero nel sangue, la gravidanza o l’ovulazione, è estremamente sensibile all'umidità.

  • I farmaci per la tiroide, i contraccettivi e altri medicinali che contengono ormoni sono particolarmente sensibili alle variazioni termiche.
  • Il freddo eccessivo può causare alterazioni dei farmaci.
  • Non mescolarli in uno stesso contenitore per risparmiare spazio in valigia.
  • Se devi affrontare un lungo viaggio in auto, trasporta i farmaci nell’abitacolo condizionato e/o in un contenitore termico. Evita invece il bagagliaio che potrebbe surriscaldarsi eccessivamente.
  • Durante il viaggio in aereo, colloca i farmaci nel bagaglio a mano. In caso di flaconi liquidi di medicinali già aperti, mantienili in posizione verticale.
  • Se devi necessariamente spedire dei medicinali scegli sempre le compresse o comunque forme solide.
  • Alcuni farmaci possono causare reazioni da fotosensibilizzazione a seguito dell’esposizione al sole. Controlla attentamente le istruzioni in caso di assunzione di: antibiotici (tetracicline, chinolonici), sulfamidici , contraccettivi orali (pillola), antinfiammatori non steroidei (FANS), prometazina (antistaminico).
  • Evita l’esposizione al sole dopo l’applicazione di gel/cerotti a base di ketoprofene (o creme a base di prometazina, queste ultime spesso utilizzate per le punture di insetti o allergie cutanee.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail