Sport e integratori, rischio di disturbi alimentari per gli uomini?

Un eccessivo utilizzo di integratori sportivi potrebbe nascondere l’inizio di un disturbo alimentare? Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Un eccessivo utilizzo di integratori sportivi (proteine, creatina, L-carnitina e così via) potrebbe nascondere le radici di un disturbo alimentare? A suggerirlo è un nuovo studio presentato alla conferenza dell’American Psychological Association, che ha esaminato 195 uomini che avevano assunto integratori negli ultimi 30 giorni, e che facevano sport almeno 2 volte a settimana. I partecipanti hanno completato un sondaggio rispondendo a domande in merito all’uso di integratori, livello di autostima, abitudini alimentari, conflitti di genere e così via.

Dallo studio dei dati è emerso che il 40% dei partecipanti ha aumentato l’assunzione di integratori nel corso del tempo, e il 22% ha affermato di sostituire spesso i pasti con gli integratori. L'8% dei partecipanti ha dovuto ridurre o interrompere l'uso di integratori a causa dei loro effetti collaterali, e il 3% è stato ricoverato in ospedale per problemi ai reni o al fegato collegati all'uso di integratori.

Le cause che spingono ad assumere integratori sportivi sarebbero molteplici, dal senso di insoddisfazione per il proprio aspetto a una bassa autostima, fino a conflitti di “genere”, scatenati dal fatto che l’individuo non si sente a suo agio all’interno delle rigide limitazioni della mascolinità dettate dalla cultura moderna.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail