Tumori, inventato un setaccio hi-tech per scoprirli nel sangue

E' un'idea italiana

A cosa servono

Un gruppo di ricercatori italiani sta mettendo a punto un setaccio hi-tech per intercettare le cellule dei tumori che circolano nel sangue. Lo strumento, che potrebbe permettere una diagnosi precoce delle metastasi, è tra le novità protagoniste della NI Week 2015 in corso ad Austin, in Texas, la conferenza annuale della National Instruments – piattaforma che offre a tecnici e ingegneri strumenti per accelerare innovazione, scoperta e produttività – ed è stato ideato dalla Cytofind Diagnostic, attualmente al lavoro sullo sviluppo del prototipo.

Il dispositivo analizza semplici campioni di sangue, setacciandoli in gocce microscopiche di cui misura il pH. Quest'ultimo è un indicatore della presenza di cellule tumorali perché, ha spiegato Fabio Del Ben, co-fondatore della Cytofind Diagnostics, queste ultime riversano nel sangue acido lattico che porta proprio a un abbassamento del pH.

Entro i prossimi 2 anni Del Ben prevede la possibile sperimentazione del suo setaccio hi-tech in centri oncologici avanzati.

Via | Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail