Vasculite: sintomi, diagnosi e cure

Vasculite, ecco quali sono i sintomi da riconoscere per una diagnosi veloce e precoce e quali le possibili cure da mettere in atto.

vasculite.jpg

Per vasculite si intende un'infiammazione dei vasi sanguigni, quale ad esempio l'arterite, che colpisce le arterie. E' un gruppo di malattie che, in caso di vasculiti secondarie, sono associate ad altre malattie, rappresentandone una complicanza, come nel caso di artrite reumatoide o sindrome di Sjogren. Negli altri casi si parla di vasculite primaria o primitiva.

La malattia colpisce uomini e donne e può iniziare in qualsiasi età. Vi sono forme esclusive dell'infanzia, come la Sindrome di Kawasaki e la porpora di Schonlein-Henoch, mentre altre patologie si manifestano sempre in età adulta. Sono malattie davvero molto rare e si presentano con particolari sintomi, che possono variare a seconda della tipologia.

I sintomi più comuni sono malessere generale, febbre, dolori articoli. Spesso compaiono chiazze rosso-violacee, bolle, croste, ulcerazioni. Talvolta possono essere coinvolti i reni, i polmoni, i nervi periferici, gli occhi, gli orecchi, il sistema nervoso centrale, l’intestino e disturbi legati a queste parti del corpo.

Per quello che riguarda la diagnosi, spesso si arriva a capire che si tratta di vasculite da patologie che colpiscono altre parti del corpo: l'indicatore della VES può essere molto importante, così come l'esame dell'urine. Altri esami consigliabili sono radiografia o Tac torace, ecografia dell'addome, elettromiografia, risonanza magnetica cerebrale e talvolta anche la biopsia.

Le cure devono avvenire il prima possibile e devono adattarsi al singolo caso in questione, in base a sintomi e patologie riscontrate: solitamente si usano cortisone e immunosoppressori.

Via | Reumatologia

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail