Micosi cutanee: come riconoscere i sintomi

Ce lo spiega uno specialista in Dermatologia

sintomi micosi

In estate le micosi cutanee sono più frequenti. I motivi alla base della loro maggiore diffusione sono semplici: da un lato, con il caldo è inevitabile finire per esporre di più la pelle, anche indossando scarpe aperte; dall'altro si frequentano più spesso luoghi, come le piscine e gli stabilimenti balneari, in cui è più facile entrare in contatto con i funghi responsabili di queste infezioni. Questi microbi, infatti, proliferano più facilmente in ambienti umidi.

Prevenire il contagio è sicuramente il modo migliore per combattere le micosi. Ma cosa fare se si è già alle prese con un fungo? Marco Fumagalli, specialista in Dermatologia che ha fondato e dirige il Centro di Dermatologia Integrata e Medicina Preventiva, ci spiega prima di tutto come riconoscere i loro sintomi. Ecco le sue indicazioni.


  • . Un primo segnale d'allarme può essere un arrossamento localizzato.
  • . L'arrossamento può presentare una leggera desquamazione.
  • . Le lesioni possono essere “umide” o macerate.
  • . Spesso alla lesione è associato prurito.
  • . Le micosi si concentrano più spesso nelle pieghe inguinali o negli spazi tra le dita dei piedi.

Via | Comunicato stampa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail