Come curare una microfrattura al piede

La cura della microfrattura impone riposo e un po’ di attenzione, per evitare di sollecitare la zona dolorante.

Le microfratture sono incidenti dolorosi e poco gravi, ma difficili da trattare, perché non si possono ingessare. Come avviene? È tipica degli arti inferiori, soprattutto le dita dei piedi e le caviglie. Potrebbe succedere di prende un colpo, magari inciampando, o di indossare delle scarpe che posso creare instabilità o semplicemente a volte la frattura si crea a seguito di sollecitazioni dovute a uno sforzo o a un movimento ripetuto.

È infatti un disturbo tipico delle ballerine di danza classiche, che con le punte mettono a dura prova i loro piedi. Come si riconosce una microfrattura? Un dolore prolungato in un punto specifico del piede, dolore che diventa più acuto camminando e che quasi svanisce a riposo. In alcuni casi si manifesta con gonfiore o un’eventuale piccola deformazione dell’arto. Questa è la situazione generale, ora la domanda è un’altra: come si cura?

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail