Curare il distacco della retina: la convalescenza

Come deve essere una perfetta convalescenza per guarire dal distacco della retina?

distacco della retina

Curare il distacco della retina nel migliore dei modi è importante per poter permettere all'occhio di guarire correttamente. Nel trattamento del distacco della retina di fondamentale importanza è seguire le indicazioni del proprio medico oculista per quello che riguarda il periodo di convalescenza: mai sottovalutare l'importanza di questi giorni di riposo dopo l'intervento.

Il distacco della retina si verifica quando questo foglietto interno all'occhio si separa dalla parte posteriore del bulbo oculare. Gli interventi a carico di questa parte del corpo sono di routine e vengono effettuati di solito in giornata, raramente è necessario un ricovero di più giorni. E' molto importante in seguito all'intervento seguire un periodo di convalescenza che spesso può essere anche molto lungo.

In seguito a un intervento di vitrectomia, una tipologia moderna di intervento chirurgico a carico dell'occhio, il paziente dovrà assumere per qualche giorno una particolare posizione, per consentire alla bolla d'aria e di gas di rimanere a contatto con la parte di rottura per più tempo possibile. Durante questa settimana la vista sarà decisamente bassa, ma pian piano ritornerà quella di prima.

Durante il periodo di convalescenza gli occhi potrebbero richiedere un bendaggio e potrebbe essere utile utilizzare farmaci locali per poter rendere più efficace l'intervento. Si deve rimanere a riposo per almeno un mese, anche se a volte si consiglia il riposo fino a 6 settimane, evitando di fare attività fisica e sforzi eccessivi nei due mesi dopo l'intervento. Si può tornare al lavoro dopo un mese.

Via | giuliobamonte

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail