Il distacco della retina: sintomi, cause e conseguenze

Il distacco della retina è una situazione molto grave, una vera e propria emergenza dell’occhio, che può causare la perdita della vista.

occhio

Il distacco della retina è una problematica dell’occhio gravissima, che può causare la progressiva perdita della vista. Quando si manifesta? È la conseguenza del distacco del tessuto fondamentale per la visione (la retina), che sollevandosi trascina con sé i vasi sanguigni che portano all’occhio ossigeno e nutrienti. Ciò causa la morte delle cellule coinvolte e di conseguenza la perdita della vista.

Ci sono quattro tipologie di distacco: il più frequente è detto regmatogeno (liquido nello spazio sottoretinico), poi c’è il tradizionale, causato dalla formazione di membrane che sollevano la retina, l’essudativo, che invece dipende da una lesione vascolare o da forme tumorali. Infine, ci sono delle forme miste che possono comprendere le situazioni che abbiamo elencato in precedenza.

Quali sono i sintomi? Cambia improvvisamente la visione. Potrebbero comparire come dei lampi di luce (che in realtà non ci sono), mosche o corpi fluttuanti davanti agli occhi. Un altro segnale è un'ombra o una tenda scura che copre parte del campo visivo. Il distacco si diagnostica con una visita oculistica e un’ecografia oculare per valutare lo stato della retina.

Quali sono le terapie? Per evitare la perdita completa della vista, atrofia del bulbo oculare o lo sviluppo di un glaucoma neovascolare, è necessario agire tempestivamente. Si agisce chirurgicamente per bloccare il distacco. La cosa importante è avere ben presente i sintomi e chiedere un consulto medico al primo dubbio: non lasciate passare neanche un giorno. Le cellule iniziano a morire dopo 48 ore dal distacco.

Via | Humanitas

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail