Cosa sono le bradiaritmie, i sintomi e la classificazione

Le bradiaritmie sono una forma di artmia caratterizzate da un rallentamento o il blocco degli impulsi e elettrici.

cuore salute stile di vita

Le bradiaritmie sono un tipo di aritmia, un disturbo nella genesi o nella conduzione dell'impulso elettrico. È inclusa quindi la malattia del nodo del seno che si manifesta con basse frequenze sinusali o improvvisa assenza della genesi del battito. Esiste una classificazione di questo disturbo, che arriva fino al terzo grado.


  • Primo grado: gli impulsi atriali sono condotti ai ventricoli con un rallentamento.
  • Secondo grado o conduzione intermittente: alcuni impulsi sono condotti e altri bloccati.
  • Terzo grado o blocco completo: nessun impulso atriale viene condotto ai ventricoli.

Quali sono i sintomi più frequenti? Di norma si manifestano con debolezza, affaticabilità, capogiro, lipotimia o sincope. Se avete quindi un senso di spossatezza e fastidiose vertigini non è da escludere che esista anche un disturbo di questo genere, che ovviamente va diagnosticato con due esami specifici: l’elettrocardiogramma e Holter ECG, che va tenuto almeno 24 ore.

Una volta avuti gli esiti, è importante fare una visita cardiologica. Sarà il medico a valutare quale sia la terapia migliore: potrebbe essere necessario in pacemaker. Si possono prevenire? Se sono causate da una terapia farmacologica, ovviamente sarà sufficiente evitare alcuni farmaci, altrimenti è solo l’espressione degli anni che passano: anche il cuore e il sistema elettrico invecchiano. Sicuramente condurre una vita sana e fare un po’ di movimento può essere salutare.

Via | Humanitas

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail