L’aspirina dimezza il rischio di cancro cervicale

Assumere aspirina frequentemente o per un lungo periodo di tempo riduce il rischio di cancro del collo dell'utero. Ecco cosa emerge da uno studio del Roswell Park Cancer Institute.

Aspirina benefici


L’aspirina potrebbe ridurre del 47% il rischio di cancro cervicale per chi la assume abitualmente (6 o 7 volte a settimana), e del 41% per chi la assume per un lungo periodo di tempo (5 o più anni di uso frequente). D’altra parte, il paracetamolo non sembra essere associato ad alcuna riduzione del rischio di cancro cervicale. Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno esaminato un campione di 328 pazienti con cancro cervicale e 1.312 soggetti appartenenti al gruppo di controllo.

I partecipanti hanno fornito informazioni in merito alla frequenza e la durata di assunzione di aspirina e/o paracetamolo, e dall’osservazione dei dati sarebbe emerso che l’aspirina è appunto associata ad una significativa riduzione del rischio di cancro cervicale.

L'uso dell’aspirina rimane un'attraente opzione per la prevenzione del cancro, perchè la maggior parte delle persone sarebbe più propensa a prendere una pillola piuttosto che apportare grandi modifiche dello stile di vita, come smettere di fumare, seguire una dieta sana e impegnarsi nell'attività fisica.

spiegano gli esperti

Tuttavia, le persone devono parlare con il medico prima di iniziare un trattamento con aspirina.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail