Igiene delle mani, come lavarle in modo corretto in 11 semplici mosse

Una corretta pulizia aiuta a ridurre la diffusione dei germi. Ecco come effettuarla

asciugamani moderni

Mancano pochissimi giorni: il prossimo 5 maggio il mondo celebrerà la Giornata Mondiale per l'Igiene delle Mani, ricorrenza istituita dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) per promuovere un gesto che aiuta a ridurre significativamente il rischio di infezioni nelle strutture ospedaliere.

Il problema non è di poco conto. A dimostrarlo sono i recenti allarmi sul rischio di diffusione dei batteri resistenti all'azione degli antibiotici, un fenomeno che mette a rischio, primi fra tutti, proprio i pazienti ricoverati.

Le buone abitudini iniziano però già a casa, e i consigli dell'Oms possono essere seguiti da tutti per limitare la diffusione dei germi non solo negli ambienti ospedalieri, ma in tutta la popolazione. Ecco le 11 mosse per lavare le mani in modo corretto.



  1. Bagna le mani con l'acqua.
  2. Usa sapone in quantità sufficiente a coprire tutte le mani.
  3. Strofina palmo contro palmo.
  4. Metti il palmo della mano destra sopra al dorso della mano sinistra e incrocia le dita strofinandole. Ripeti il gesto invertendo le mani.
  5. Strofina nuovamente palmo contro palmo, ma incrociando le dita fra loro.
  6. Strofina il dorso delle dita di una mano contro il palmo dell'altra tenendo le dita strette fra loro.
  7. Afferra il pollice di una mano con il palmo dell'altra e strofinalo con un movimento rotatorio. Ripeti l'operazione invertendo mano e pollice.
  8. Strofina le dita di una mano sul palmo dell'altra con un movimento circolatorio prima e avanti e indietro poi. Ripeti l'operazione invertendo le mani.
  9. Risciacqua le mani con l'acqua.
  10. Asciuga accuratamente le mani, meglio se con una salvietta monouso.
  11. Usa la stessa salvietta per chiudere il rubinetto.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Ministero della Salute
Foto | da Flickr di Ben Husmann

  • shares
  • Mail