La poliposi adenomatosa familiare: sintomi, cause e rimedi

La Poliposi Adenomatosa Familiare è una malattia ereditaria che può causare lo sviluppo di tumori del retto, del colon e intestinali.

endoscopia

La Poliposi Adenomatosa Familiare (FAP o Adenomatosis coli o Poliposi Familiare del colon-retto) è una condizione in cui si sviluppano, purtroppo in giovane età, numerosissimi adenomi colorettali, che quasi inevitabilmente possono portare allo sviluppo di un cancro o di lesioni neoplastiche. Come si possono prevenire i tumori? Attraverso la sorveglianza endoscopica e l’intervento chirurgico. La sindrome è classificata in Familiare Attenuata (AFAP), se i polipi sono meno di 100.

La FAP è una malattia ereditaria. Questo è un dettaglio molto importante perché ne consegue che un’attenta analisi dell’albero genealogico può aiutare a prevenire la malattia. Tutto ciò oggi ciò è reso ancor più agevole grazie all’identificazione del gene responsabile, quando mutato, della malattia (gene APC, per Adenomatous Polyposis Coli).

Quali sono i sintomi? È tipico la presenza di sangue nelle feci e i dolori addominali, ma molto spesso la FAP si accresce e si diffonde senza dare segni della sua presenza, per questo motivo la familiarità può essere un sintomo da tenere presente: i soggetti portatori hanno il 50% di probabilità di trasmettere la malattia a ciascuno dei propri figli. Come detto, un esame endoscopico è fondamentale. In linea di massima i figli di pazienti iniziano all’età di 10 anni e regolarmente devono sottoporsi a questa procedura.

In caso di più polipi è poi raccomandata la colectomia e il monitoraggio endoscopico dello stomaco, del duodeno e della sacca iliaca, dove possono formarsi altri polipi che devono a loro volta essere asportati. Esiste anche una terapia medica, come alternativa all’intervento. Il farmaco in questione è il Sulindac, un antinfiammatorio non steroideo che preso alla dose di 200-400 mg al giorno (per via orale) è in grado di ridurre in numeri e dimensioni gli adenomi. Purtroppo alcuni studi hanno dimostrato che si tratta di risultati temporanei e di breve durata.

Via | Tumoricolorettali

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail