Inquinamento: troppo smog fa male al cervello

L’inquinamento mette a rischio la salute del cervello secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Stroke.

Inquinamento Rischi


L’inquinamento derivante dalle polveri sottili, il PM2.5, fa male anche al cervello, secondo quanto emerge da un nuovo studio, che sottolinea come tale forma di inquinamento possa effettivamente aumentare il rischio di andare incontro a ictus e demenza. Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno esaminato gli effetti dell'esposizione a lungo termine all’inquinamento nel cervello di un campione di 943 adulti sani, senza precedenti casi di ictus o demenza.

I partecipanti sono stati sottoposti a risonanza magnetica ed altri esami, dai quali sarebbe emerso che, ad un aumento anche modesto del livello di sostanze inquinanti nell’aria, corrispondeva una riduzione del volume totale del volume cerebrale, con un effetto simile a quello che si registra in 1 anno di invecchiamento cerebrale. E l’esposizione all’inquinamento aumentava anche il rischio di infarti cerebrali e ictus del 46%.

L'esposizione a lungo termine all'inquinamento atmosferico ha effetti dannosi sul cervello, anche a bassi livelli,

spiegano gli autori della ricerca

in particolare per gli anziani e anche per chi è relativamente in buona salute.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Medicalnewstoday.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail