Cos’è un edema, le cause e i rimedi

E' un gonfiore dovuto alla ritenzione di liquidi e alla sua base possono esserci problemi anche gravi. Ecco come affrontarlo

edema cause

Spesso si sente parlare di edema, ma cos'è esattamente? Con questo termine si indica un gonfiore causato da un accumulo di liquidi nei tessuti. Il problema può verificarsi in qualunque parte dell'organismo, ma ad esserne più spesso colpiti sono le mani, le braccia, i piedi, le caviglie e le gambe, dove le sue origini possono essere diverse. Anche la gravità della situazione può essere diversa da caso a caso, tanto che se a volte può essere sufficiente agire sull'alimentazione per affrontare efficacemente la situazione, in altri casi è necessario invece intervenire con i farmaci o con altre terapie per far fronte a problemi più seri come una patologia renale.

Fra le possibili cause sono infatti inclusi un'alimentazione troppo ricca di sali, la sindrome premestruale, l'abitudine di stare seduti troppo a lungo, una gravidanza in corso o l'assunzione di farmaci, in particolare medicinali per la pressione alta, Fans, steroidi, estrogeni e alcuni antidiabetici. In altri casi l'edema è invece il segnale di una condizione medica più seria, come uno scompenso cardiaco congestizio, una cirrosi epatica, un danno o una malattia renale, danni alle vene delle gambe o problemi al sistema linfatico.

In tutti i casi il fenomeno che porta all'accumulo di liquidi è la loro fuoriuscita dai capillari sanguigni non bilanciata dal recupero da parte dei vasi linfatici. Il conseguente ristagno nei fluidi nei tessuti causa poi il rigonfiamento, che se non adeguatamente trattato può portare a situazioni più gravi in cui compaiono dolore, prurito e tensioni alla pelle, rigidità, difficoltà a camminare, cicatrizzazioni, aumento del rischio di ulcere cutanee e di infezioni e ulteriori problemi alla circolazione.

Per questo è importante identificare i rimedi più adatti per affrontare l'edema alle sue radici. A seconda dei casi potrebbe essere necessario assumere dei diuretici, farmaci che aiutano proprio ad eliminare i liquidi in eccesso, altre volte potrebbe essere necessario modificare l'assunzione di medicinali che causano la ritenzione di fluidi, altre ancora indossare calze elastiche, dei massaggi o aver cura di tenere, quando possibile, le gambe sollevate rispetto al livello del cuore.

In generale, rivolgersi al medico per identificare la causa del problema è il primo passo per affrontarlo in modo corretto. A volte sarà lo stesso medico a indicare nello stile di vita la chiave per sconfiggerlo. Muoversi regolarmente e ridurre l'assunzione di sale sono, ad esempio, due regole fondamentali contro la ritenzione di fluidi alla base dell'edema.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Mayo Clinic

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail