Cos'è il diabete insipido? I sintomi e la dieta da seguire

Il diabete insipido è una patologia rara che si distingue in centrale, causato dal deficit dell’ormone che regola l’escrezione di acqua libera dai reni, e nefrogenico, provocato invece dalla refrattarietà renale all’azione di tale ormone. È caratterizzato dalla perdita di liquidi.

diabete-insipido

Il diabete insipido è una malattia rara e non deve essere confuso con il diabete mellito, che invece è abbastanza diffuso. Sono patologie che hanno nei sintomi numerose similitudini, a partire dalla diuresi eccessiva. Questa patologia, che può essere di tipo centrale o nefrogenico, si manifesta con l’aumento della seta sete (polidipsia), per compensare la grande quantità di liquidi persi con le urine, e la disidratazione.

Purtroppo si può arrivare a produrre da 2-3 litri a 20 litri di urina prodotta giornalmente, ne consegue che la disidratazione diventa un pericolo estremamente seria. In questo caso è bene fare attenzione alla secchezza e alla perdita di elasticità della pelle, aridità della lingua e delle mucose e perdita di tonicità dei bulbi oculari, che risultano infossati.

La diagnosi avviene attraverso alcuni esami del sangue per valutare la concentrazione di elettroliti (sali minerali) e il dosaggio dell’ormone ADH, responsabile della malattia. Si consiglia poi anche un esame delle urine per valutare la concentrazione di sostanze disciolte nelle urine. Qual è la dieta più indicata per questa patologia? Prima di tutto è molto importante bere molta acqua: i medici consigliano di assumere circa 2,5 litri al giorno per assicurare una corretta idratazione. Inoltre, è fondamentale una riduzione di sodio nella dieta, per evitare la quantità di urina. A volte i medici a questo tipo di alimentazione associano dei leggerissimi diuretici.

Foto | Pinterest

Via | Endocrinologia oggi; Humanita Salute

  • shares
  • Mail