La polmonite da aspirazione: cause, sintomi e terapia

La polmonite da aspirazione è una forma di polmonite da contatto, causata dall’aspirazione di materiale che può provenire anche dallo stomaco.

La polmonite da aspirazione è un’infiammazione dei polmoni e delle vie respiratorie causata dall’aver inalato alcuni materiali. Non dipende quindi da un virus, da batteri, funghi o altri microorganismi, ma dal contatto con materiale estraneo. Qual è la differenza? Non una vera e propria patologia, anche se l’infiammazione può essere grave e avere un decorso abbastanza lungo.

polmonite

Come avviene l’inalazione? Di solito non è un meccanismo volontario. Spesso avviene dopo aver preso dei farmaci che riducono i riflessi (magari dopo aver assunto dei sedativi o dei tranquillanti) oppure in uno stadio molto avanzato della vecchiaia. Quali sono i sintomi? Proprio come per la polmonite, possiamo avere febbre, dolore al torace, difficoltà a respirare, tosse, muco e una sensazione di spossatezza. Per esempio, può essere favorita da numerose malattie, a partire da quelle caratterizzate da rigurgito o vomito frequenti (reflusso gastro-esofageo, acalasia esofagea, diverticoli dell'esofago, alcolismo...).

Quali farmaci possono servire? In alcuni casi si utilizzano anche i antibiotici (quando il materiale proveniente dallo stomaco risale lungo l'esofago per poi discendere nell'albero bronchiale potrebbe portare con sé una serie di batteri), però il vero trattamento è cercare di capire come si sia scatenata, quale sia stato il meccanismo di inalazione e come si può prevenire? La diagnosi avviene con una visita medica e poi, ovviamente, con una serie di esami tra cui la radiografia del torace e le colture microbiologiche.

Via | My Personal trainer

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail