Lo scompenso cardiaco: sintomi, cause e terapia

Lo scompenso cardiaco è una condizione provocata da una scarsa capacità del cuore di svolgere le funzioni fondamentali per l’organismo. Ecco quali sono i sintomi, le possibili cause ed il trattamento.

Scompenso cardiaco – Quando il cuore non è in grado di pompare la giusta quantità di sangue per soddisfare le necessità del nostro organismo, si parla di scompenso cardiaco (o di insufficienza cardiaca), una condizione che può essere provocata da svariate cause. Lo scompenso cardiaco può manifestarsi a qualunque età, e colpisce generalmente le persone in cui ventricolo destro e sinistro non si contraggono in modo sincrono. Come abbiamo detto, tale condizione può essere provocata da molte cause, a cominciare da eventuale malattia delle coronarie, ipertensione, miocardite, aritmie ed assunzione di farmaci.

Il rischio di scompenso cardiaco aumenta in caso di obesità, vizio del fumo, abuso di bevande alcoliche, colesterolo alto e diabete, per cui, per ridurre il rischio, sarà fondamentale eliminare o tenere sotto controllo tali fattori.

Scompenso cardiaco, sintomi e trattamento

Scompenso cardiaco cuore

I sintomi dello scompenso cardiaco possono essere svariati. Lo scompenso cardiaco cronico è caratterizzato da una maggiore debolezza, mancanza di fiato, difficoltà nello svolgere normalmente attività fisica, rigonfiamento addominale, aumento di peso a causa della ritenzione dei liquidi, inappetenza, nausea, tosse persistente, sibili durante la respirazione e difficoltà a concentrarsi.

Lo scompenso cardiaco acuto può comportare inoltre sintomi come dolore al torace, improvvisa mancanza di fiato e battito cardiaco improvvisamente irregolare.

La diagnosi di tale condizione andrà eseguita naturalmente solo dal medico, che in base alla situazione specifica potrà valutare il trattamento più adeguato.

Il trattamento andrà da un cambiamento dello stile di vita e dell’alimentazione (con la raccomandazione di seguire una dieta iposodica e povera di grassi, svolgere regolarmente attività fisica, evitare il fumo e le bevande alcoliche e ridurre lo stress), ad una terapia farmacologica, o ancora – se necessario - all'impianto di dispositivi e ad un trattamento chirurgico.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Materdomini.it, Scompenso-cardiaco.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail