Come abbassare la glicemia alta naturalmente senza medicine

A volte la glicemia si può abbassare naturalmente, senza ricorre alle medicine. Ecco come fare.

Quando si parla di glicemia ci si riferisce al livello di zuccheri nel sangue. Il pensiero corre inevitabilmente al al diabete e in effetti tra le principali cause di iperglicemia, cioè di valori di glicemia troppo alti, sono inclusi proprio il diabete di tipo 1 e il diabete di tipo 2.

A volte i farmaci sono una scelta obbligata. Chi soffre di diabete di tipo 1, ad esempio, deve assumere insulina perché il suo organismo non ne produce a sufficienza. In altre situazioni, però, le medicine non sono l'unica soluzione, anzi, agire sui fattori che contribuiscono all'aumento della glicemia può evitare di dover fare affidamento sui farmaci. Tra i sintomi della glicemia alta ci sono sete, secchezza, minzione frequente, debolezza e perdita di peso. I rischi della glicemia alta possono comprendere una forte disidratazione con conseguenze pericolose per l'organismo, come danni ai reni e alle arterie, per arrivare fino al coma diabetico.

Per capire quali sono questi fattori basta concentrarsi sulle cause della glicemia alta diverse dal diabete, che includono un'alimentazione scorretta, un'attività fisica insufficiente e gli stress psicologici, ad esempio problemi in famiglia, sul lavoro o a scuola. Agire su stress, attività fisica e alimentazione può quindi aiutare ad abbassare la glicemia naturalmente?

Come abbassare la glicemia in modo naturale


abbassare glicemia

In effetti dieta ed esercizio sono due pilastri fondamentali nella lotta contro l'iperglicemia. Cosa mangiare in caso di glicemia alta? Fra gli alimenti che aiutano a tenere sotto controllo i livelli di zuccheri nel sangue sono inclusi la farina d'avena (ricca di fibre), le verdure povere di amido (come gli spinaci, i broccoli e i fagiolini) e le fragole (ottime come snack perché molto meno ricche di zuccheri di quanto potrebbe dare ad intendere la loro dolcezza).

Tra i cibi utili per abbassare gli zuccheri figurano anche il pesce e le carni magre (ideali il salmone, che apporta anche omega 3 preziosi per la salute del cuore, e il petto di pollo, rigorosamente privato della pelle) e la cannella (una spezia che sembra avere proprietà simili a quelle dell'insulina e che secondo alcuni studi potrebbe aiutare a ridurre i livelli di zuccheri anche nel sangue di chi soffre di diabete).

Sono invece da evitare in una dieta per la glicemia alta i cibi ricchi di grassi saturi (come il latte intero e i suoi derivati, la carne grassa e quelle processate), di grassi trans (presenti ad esempio in alcune margarine, in diversi prodotti da forno e nelle fritture) e di colesterolo (attenzione quindi ai prodotti di origine animale). Sono cibi da evitare con la glicemia alta tutti quelli che contengono alti livelli di sodio (nascosto nel sale da cucina e in tutti i cibi in cui è presente).

Gli esperti della Mayo Clinic consigliano un menu tipo adatto a chi è alle prese con il diabete:


  • Colazione. Pancake o waffle integrali con un frutto o ¾ di tazza di frutti di bosco e 170 grammi di yogurt alla vaniglia senza grassi.

  • Pranzo. Piadina con formaggio e verdure, una mela media con 2 cucchiai da tavola di burro di mandorle.

  • Cena. Manzo alla Stroganoff, mezza tazza di carote, insalata con una tazza e mezza di spinaci, mezza tazza di pomodori, mezza tazza di peperoni, 2 cucchiai da tè di olio d'oliva e un cucchiaio da tè e mezzo di aceto di vino rosso.

  • Spuntini. Due gallette di riso non salate con 28 grammi di formaggio spalmabile light o un'arancia con mezza tazza di fiocchi di latte a basso contenuto di grassi.


Abbassare la glicemia a digiuno


L'attività fisica può rappresentare un modo per abbassare la glicemia a digiuno e in generale aiuta a migliorare il metabolismo e regolare la glicemia. La regola da seguire è la costanza. Per proteggere la salute cardiovascolare gli esperti consigliano di garantirsi almeno 30 minuti di esercizio di intensità moderata (ad esempio una camminata a passo svelto) per 5 volte alla settimana.

Attenzione, però: se la glicemia è superiore a 240 mg/dl è importante verificare i livelli di chetoni nelle urine. In loro presenza l'attività fisica è sconsigliata, perché potrebbe addirittura portare a un aumento della glicemia. Meglio, insomma, chiedere al medico qual è il livello di esercizio più adatto al proprio caso.

Glicemia alta: cosa fare subito? Ai primi sintomi dell'iperglicemia occorre idratarsi con molta acqua o bibite rigorosamente non zuccherate e cercare di seguire la dieta apposita.

Come abbassare la glicemia al mattino


La glicemia alta al mattino può dipendere da un'assunzione scorretta dei farmaci o raramente da un effetto di rimbalzo dell'ipoglicemia notturna. Più frequentemente l'iperglicemia mattutina riflette condizioni di stress, una dieta sbilanciata, la mancanza di un riposo notturno di almeno 6-7 ore e la poca attività fisica.

Integratori per abbassare la glicemia


In alcuni casi si può ricorrere a degli integratori naturali per abbassare la glicemia: ecco una lista dei migliori


  • Sambuco

  • Eucalipto

  • Mirto

  • Opunzia

  • Ginseng americano



      Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su


App Store

      e su


Google Play
    ed è gratuita.

Via | American Diabetes Association; WebMD; Mayo Clinic

  • shares
  • Mail