Gravidanza, cos'è la placenta previa?

La placenta previa è una condizione di emergenza che si potrebbe manifestare nel terzo trimestre di gravidanza o durante il parto stesso.

La placenta previa è una condizione che si presenta quando la placenta si viene a trovare davanti alla parte di presentazione fetale: è considerata una delle emergenze ostetriche del terzo trimestre di gravidanza ed è pericolosa soprattutto durante il parto. In questo caso la placenta cresce in corrispondenza della cervice, in fondo all'utero.

Sono diversi i fattori di rischio da non sottovalutare: se non si conoscono ancora le cause principali, sono molti i casi di placenta previa in donne che hanno un'età superiore ai 35-40 anni, che hanno subito interventi all'utero, che hanno una forma anomala dell'utero, che fumano o usano droghe, che hanno avuto episodi precedenti di placenta previa. E' molto comune anche in caso di gravidanza multipla o di precedenti aborti.

L'unico sintomo riconoscibile della placenta previa è la perdita di sangue, mentre in rari casi notiamo dolore, contrazioni uterino, feto in posizione traversa.

Le donne in gravidanza con placenta previa devono essere costantemente monitorate, perché l'emorragia potrebbe aggravarsi mettendo a rischio la loro stessa vita. Conseguenze potrebbero verificarsi anche nel bambino che portano in grembo, con il cosiddetto distress fetale. In questo ultimo caso, è necessario un intervento per far nascere il bambino il prima possibile.

placenta previa

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail