Le cause dei brufoli e i rimedi per eliminarli

Scopriamo quali sono le cause più comuni che portano alla formazione dei brufoli e come fare ad eliminarli

I brufoli, prima di essere un problema antiestetico, sono spia di un disturbo di natura infiammatoria della pelle, che si verifica soprattutto in soecifiche fasi della vita. Il primo caso, che è anche il più comune, è quella dell'acne giovanile, che colpisce ragazzi e ragazze tra i 13 e i 17 anni e che è determinata da una sensibilità eccessiva della cute, o meglio, delle ghiandole sebacee, all'azione del testosterone, l'ormone androgeno prodotto anche della ragazze.

Brufoli

Questo fenomeno non ha necessariamente cause patologiche, ovvero nella maggior parte dei casi si tratta di una condizione transitoria che è proprio legata alle fluttuazioni i ormonali tipiche della pubertà. Esiste, però, anche un'acne degli adulti, che colpisce soprattutto le donne dopo i 30 anni e le cui cause sono in parte sconosciute, ma probabilmente legate allo stress. In linea di massima i brufoli sono comunque determinati da infiammazione della pelle, a sua volta causata da un accumulo di sebo sottocute che non riesce a fuoriuscire.

Curare i brufoli continuamente infiammati con formazione di pus non è affatto semplice, e in commercio esistono molti preparati, sia farmacologici che naturali, che "promettono" risultati definitivi contro questo inestetismo, che definitivi mai non sono. Spesso a favorire la comparsa dei brufoli ci si mette anche un fungo della pelle, chiamato Malassezia, che in determinate condizioni si può "attivare" creando infiammazioni.

Tra i rimedi naturali adatti a eliminare i brufoli c'è Tea Tree Oil che ci può dare una mano a riportare in equilibrio l'epidermide colpita da acne. Per purificare e disinfettare la pelle con acne possiamo fare delle frizioni con una garza imbevuta d’acqua in cui siano state diluite poche gocce di Tea Tree Oil.

Un’operazione che possiamo effettuare tutti i giorni, magari al mattino. Ma se vogliamo curare un brufolo particolarmente “ostinato” o favorirne il processo di cicatrizzazione, allora non abbiamo che da far cadere due gocce di Tea Tree Oil puro sull’estremità di un cotton fioc e passarlo sul brufolo, senza estendere l’operazione ad altre zone del viso.

Infatti, come anticipavamo, quest'olio essenziale ha un grande potere sfiammante e anti microbico, per questo possiamo inserirlo tra i nostri prodotti cosmetici per la cura della pelle. Come usarlo per ricavarne il massimo dei benefici? Non è difficile, in linea generale gli oli essenziali , che sono prodotti molto concentrati, non si dovrebbero mai usare puri sulla pelle perché potrebbero provocare delle irritazioni.

Per detergere la pelle infiammata, poi, e normalizzare la cute sono da preferire saponi naturali come quello allo zolfo (specifico per pelli untuose e acneiche), e il sapone di Aleppo a base di olio d'oliva e olio di alloro.

Altri ottimi rimedi naturali contro i brufoli sono a base di estratti di piante, tra cui la Bardana (in tintura madre), da assumersi per via orale in gocce, e la viola (da assumersi in gocce di tintura madre, o sotto forma di infuso). Per l'acne grave, però, è necessario rivolgersi ad un bravo dermatologo e prendere in considerazione rimedi farmacologici più forti.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail