Cancro del colon retto, una dieta vegetariana aiuta a ridurre il rischio

Una dieta vegetariana può aiutare a tenere alla larga il rischio di cancro del colon-retto. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Cancro del colon retto: una dieta vegetariana potrebbe ridurre significativamente il rischio di sviluppare tale malattia? La risposta sarebbe si, stando a quanto emerso da un nuovo studio condotto dai membri della Lorna Linda University, i quali suggeriscono che seguire una dieta vegetariana potrebbe abbassare significativamente il rischio di sviluppare il cancro colorettale, un cancro che può appunto localizzarsi nel colon o nel retto, e che – secondo l'American Cancer Society - potrebbe colpire un individuo su 20, a un certo punto della vita.

Ma secondo la nuova ricerca pubblicata su JAMA Internal Medicine, sembra che il rischio di sviluppare tale malattia potrebbe essere significativamente ridotto se solo si seguisse un’alimentazione vegetariana.

Già in passato diversi studi avevano suggerito che una dieta ricca di carni rosse e lavorate può effettivamente aumentare il rischio di cancro del colon-retto, mentre una dieta ricca di frutta, verdura e cereali integrali sarebbe associata invece ad una riduzione del rischio.

Per analizzare meglio la questione, gli esperti hanno preso in esame un campione di 77.659 uomini e donne, reclutati per l'Adventist Health Study 2 (AHS-1) tra il 2002 e il 2007. Tutti i partecipanti erano tenuti a compilare un questionario relativo alla propria alimentazinen ed al proprio stato di salute. Quindi, gli esperti hanno valutato l'incidenza del cancro tra i partecipanti fino al 2014.

Dieta vegetariana Cancro

In 7,3 anni di follow-up, 490 partecipanti hanno ricevuto una diagnosi di cancro del colon-retto, di cui 380 casi con cancro del colon e 110 con cancro rettale. Dalle analisi dei risultati sarebbe emerso che gli individui che avevano seguito una dieta vegetariana correvano un rischio inferiore complessivamente del 22% di sviluppare la malattia, con una riduzione del 19% del rischio di tumore del colon e del 29% di cancro del retto, rispetto ai partecipanti che non hanno seguito una dieta vegetariana.

Nello specifico, il team ha osservato che una dieta pesco-vegetariana (che include ovvero anche il pesce) avrebbe ridotto il rischio di sviluppare la malattia del 49%, una dieta latto-ovo-vegetariana comportava un rischio inferiore del 18%, una dieta vegana avrebbe ridotto il rischio del 16%, e una dieta semi-vegetariana riduceva il rischio dell'8%.

Insomma, in linea generale, è chiaro che seguire una dieta vegetariana può effettivamente ridurre il rischio di sviluppare il cancro colorettale.

La prova che le diete vegetariane simili a quelle dei nostri partecipanti allo studio possono essere associate ad un ridotto rischio di tumore del colon-retto, con precedenti esperienze di potenziale riduzione del rischio di obesità, ipertensione, diabete e mortalità,

spiegano gli autori della ricerca

dovrebbe essere considerata con attenzione nel fare scelte alimentari e nel dare una guida alimentare.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | MedicalNewsToday

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail