Fumo e osteoporosi: gli uomini rischiano di più

I fumatori maschi rischiano maggiormente di andare incontro a osteoporosi rispetto alle donne.

I fumatori di sesso maschile corrono maggiori rischi di andare incontro ad osteoporosi e fratture alle vertebre rispetto alle donne. Sarebbe questo quanto emerge da un nuovo studio pubblicato online su "Annals of the American Thoracic Society", secondo cui i fumatori attuali e coloro che hanno fumato in passato dovrebbero essere sottoposti a degli esami di screening per quanto concerne il rischio di osteoporosi. La ricerca in questione sarebbe quella condotta dai membri del National Jewish Health, i quali hanno analizzato un campione di 3.321 persone attualmente fumatrici oppure ex fumatrici, di età compresa fra i 45 e gli 80 anni, con un minimo di 10 pacchetti di sigarette fumate ogni anno.

I partecipanti sono stati dunque sottoposti a degli esami volti a valutarne la densità ossea, dai quali sarebbe emerso che, complessivamente, l’11% dei partecipanti presentava una densità ossea a livelli normali, il 31% presentava livelli intermedi, mentre il 58% presentava livelli bassi. Il 37% dei partecipanti aveva inoltre riportato una o più fratture delle vertebre.

fumo rischi osteoporosi


Espandere gli screening ed includere uomini con una storia di fumo, e iniziare il trattamento nei pazienti con malattia ossea può prevenire le fratture, migliorare la qualità della vita e ridurre i costi di assistenza sanitaria

suggeriscono giustamente gli autori dello studio, che aggiungono come proprio gli uomini rappresentino il 55% dei fumatori con bassa densità ossea e il 60% di coloro che presentano fratture vertebrali. Il rischio di bassa densità ossea aumenta inoltre con il peggiorare dei sintomi della BPCO, e crescerebbe oltre l’84% per i pazienti con BPCO grave, appartenenti ad entrambi i sessi.

Dalle ricerche sarebbe infine emerso che, per ogni pacchetto di sigarette in più fumato ogni anno, il rischio di avere una bassa densità ossea aumentava dello 0,4%. I partecipanti con densità ossea normale fumavano mediamente 36,6 pacchetti di sigarette all’anno, mentre quelli con bassa densità ossea ne fumavano una media di 46,9 all’anno.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail