Bere caffè fa bene al cuore e mantiene pulite le arterie

Uno studio coreano ha scoperto che bere qualche tazzina di caffè al giorno riduce i rischi di attacchi cardiaci perché contribuisce a mantenere pulite le arterie

Sapere che un alimento che ci piace fa anche bene, è sempre una bella notizia. Ad esempio il caffè, bevanda amatissima dagli italiani (e non solo), oltre ad essere un blando ma efficace psicostimolante ricco di ottimi antiossidanti, contribuisce a mantenere in buona salute il nostro apparato cardiovascolare.

Uno studio coreano i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Heart ha infatti dimostrato, attraverso controlli effettuati su un campione di 25mila lavoratori (sia uomini che donne), che coloro che erano abituati a consumare una moderata quantità di caffè (immaginiamo del tipo "americano", quindi lungo), avevano le arterie più "pulite" e quindi un cuore più sano rispetto a coloro che di caffè ne consumavano troppo oppure niente.

A coffee cup, coffee beans and a heart of coffee beans on white background

Sempre stando allo studio, infatti, la caffeina sarebbe in grado di ridurre i depositi di calcio nelle arterie che, quindi, hanno minori probabilità di occludersi e favorire eventi potenzialmente letali come infarti, ictus e ischemie. Naturalmente anche se questo studio ci fa molto piacere, dobbiamo tenere in conto che il caffè, se fa benissimo da un lato, produce effetti negativi dal'altro.

Tutto dipende dalla quantità e dalla sensibilità individuale agli effetti della caffeina che variano in modo significativo da persona a persona. Ad esempio, per quanto attiene alle dosi, le linee guida americane indicano nella quantità di 400 mg al giorno per individui adulti (la metà per le donne in gravidanza), quella giusta per ottenere dei benefici, ma sappiamo che la concentrazione di caffeina cambia a seconda della lavorazione della materia prima e del tipo di torrefazione.

In Italia, dove, come sappiamo, siamo un po' tutti caffè-dipendenti, quali sono le quantità giuste per non incorrere negli effetti negativi della caffeina (sul cuore stesso)? I medici sono in linea di massima convinti che 3 tazzine di espresso al giorno siano la dose massima per tutti, superarla potrebbe, invece, contribuire a creare dei problemi, ad esempio aumentare i rischi di pressione alta e palpitazioni e irritare le mucose dello stomaco. Ad ogni modo, teniamo per buona la notizia che ci arriva dalla Corea e concediamoci due tazzine di ottimo caffè al giorno. Male certo non farà.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest
Via | bbc.com e heart.bmj.com

  • shares
  • Mail