Roma, la donazione degli organi arriva sulla carta d'identità

La volontà di donare gli organi verrà segnalata sulla carta d'identità per i cittadini di Roma.

A Roma, la volontà di donare gli organi sarà adesso indicata sulla carta d’identità. A partire da oggi infatti, i cittadini maggiorenni che rinnoveranno o si vedranno rilasciata la carta d’identità, potranno esprimere il proprio consenso o il diniego per la possibilità di donare organi e tessuti. Il progetto era partito lo scorso Giugno nel I Municipio, e viene esteso adesso a 15 Municipi di Roma, che saranno dunque integrati nel progetto "Una scelta in Comune".

Secondo le prime stime, dopo sette mesi di sperimentazione, alla fine di Gennaio del 2015 sarebbero state 14.200 le carte di identità rilasciate nella Capitale. Di queste, 2644 sarebbero state le dichiarazioni di volontà positive alla donazione degli organi, 54 quelle negative e 11.502 le astensioni. Dati che ad un primo sguardo non sembrano essere completamente positivi, ma che sarebbero comunque di gran lunga superiori a quelli registrati in passato.

Ma detto questo, quale sarà la procedura per potersi dichiarare donatore di organi? Al momento del rinnovo della carta d’identità, i cittadini maggiorenni risponderanno alla specifica domanda dell’operatore dell'ufficio demografico. Se favorevole alla donazione, il cittadino compilerà poi un apposito modulo precompilato, che sarà infine inviato e registrato dal Sit, il sistema informatico trapianti.

Roma donare gli organi

Ottimista, per questo passo in avanti, si è dimostrato il sindaco di Roma, Ignazio Marino, che commentando il nuovo progetto avrebbe dichiarato:

Per tanti anni mi sono interrogato sul perché in Italia non esistesse un servizio così semplice come indicare nel documento di identità il proprio consenso o dissenso alla donazione degli organi. Il processo è stato molto lungo

aggiunge il sindaco Marino

e finalmente da oggi è presente anche in tutti municipi di Roma. Ha un valore straordinario perché non riguarda solo l'efficienza del nostro Comune, ma è la prima volta che viene realizzato in una città metropolitana.

Non rimane che augurarci che questo ottimo esempio venga presto seguito anche dalle altre città italiane.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail