Vaccino contro la polio, con il farmaco sintetico al 100% si elimina la malattia

Un vaccino contro la polio con un farmaco al 100% sintetico, per cercare di eliminare definitivamente la malattia anche in quelle zone del mondo dove ancora, purtroppo, la patologia è presente.

Un vaccino contro la polio con un farmaco 100% sintetico per poter eliminare del tutto la malattia dal nostro paese, anche in quei paesi dove la patologia continua a colpire. Un gruppo di ricercatori ha ideato un progetto in questo senso, progetto finanziato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e dalla Fondazione Bill&Melissa Gates e presentato in occasione del convegno annuale dell'Associazione americana per lo sviluppo delle scienze.

Nel 2014 sono stati segnalati 350 casi di polio nel mondo, la maggior parte dei quali in Pakistan: l'obiettivo di eliminare completamente la malattia si avvicina sempre di più, anche se bisogna ancora fare qualcosa affinché il virus non colpisca più. L'attuale vaccino orale contro la polio usa una versione indebolita del virus: in alcune persone crea una risposta e una protezione, mentre in altre avvia un'infezione nell'intestino che permette al virus stesso di riattivarsi e di contagiare chi non ha il vaccino. Se però venisse utilizzato un vaccino sintetico, privo del virus e del suo genoma, il virus non avrebbe modo di trasmettersi.

Dave Stuard, uno dei ricercatori, spiega:

E' come una complicata sostanza chimica che si autoassembla, simile a un virus ma incapace di potersi replicare.

Lo stesso sistema ha già ottenuto i risultati sperati con il virus della malattia mani-piedi-bocca, che appartiene alla stessa famiglia del virus della polio e che funziona in maniera molto simile.

Vaccino contro la polio

Via | Ansa

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail