A San Valentino dona un farmaco: l'iniziativa del Banco Farmaceutico

Basta recarsi in una delle farmacie aderenti all'iniziativa, acquistare un medicinale da banco e consegnarlo ai volontari

Dare e ricevere amore è sicuramente l'obiettivo di tutti coloro che anche quest'anno decideranno di festeggiare San Valentino. Il giorno dedicato agli innamorati può però rappresentare un'occasione anche per un gesto meno tipico: la donazione di un farmaco. Chi volesse farlo può aderire all'iniziativa “Fai un gesto d’amore, dona un farmaco”, realizzata in occasione della XV Giornata di Raccolta del Farmaco dalla onlus Fondazione Banco Farmaceutico in collaborazione con Federfarma e CDO Opere Sociali e sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica.

Donare è semplice: basta recarsi in una delle farmacie aderenti all'iniziativa – oltre 3.650 in più di 1.200 comuni italiani e nella Repubblica di San Marino – riconoscibili dalla locandina della Giornata di Raccolta del Farmaco. Qui gli oltre 14 mila volontari che hanno dato la loro disponibilità per realizzare dell'iniziativa raccoglieranno i farmaci da automedicazione acquistati per essere donati alle persone in stato di povertà che non riescono a far fronte a questa spesa.

Paolo Gradnik, presidente della Fondazione Banco Farmaceutico onlus, ha commentato l'iniziativa augurandosi che “incontri la generosità di tutti gli italiani per potere rispondere con maggiore efficacia all’aumento costante della povertà sanitaria”. In Italia sono infatti più di 400 mila le persone in stato di disagio che hanno bisogno di medicinali. Per soddisfare le loro necessità saranno necessari nel solo 2015 più di 3 milioni di farmaci.

Questa giornata

ha sottolineato Gaetano Colabucci, presidente di Assosalute, uno dei sostenitori dell'evento

rappresenta un’iniziativa importante per contribuire alla salute e al benessere dei più bisognosi. I farmaci di automedicazione, infatti, rappresentano uno strumento efficace e semplice per risolvere i più comuni disturbi di salute.

XV Giornata di Raccolta del Farmaco

L’auspicio

aggiunge però Enrique Hausermann, amministratore delegato di un altro sostenitore dell'iniziativa, EG EuroGenerici

è che anche i farmaci soggetti a prescrizione medica trovino un più ampio spazio e legittimità nell’ambito dell’attività del Banco Farmaceutico.

Anche l'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha deciso di dare il suo sostegno alla raccolta farmaci di San Valentino.

Come Aifa

ha spiegato il suo direttore, Luca Pani,

abbiamo il dovere di tutelare la salute garantendo accesso ai farmaci da parte di tutti i cittadini. Ci siamo resi conto che, sebbene le donazioni di farmaci siano aumentate nel corso del tempo, non stiamo facendo ancora abbastanza, dobbiamo fare di più, ecco perché abbiamo deciso anche noi di supportare le iniziative rivolte a stimolare la donazione. Nell’ottica di una maggiore responsabilità sociale abbiamo infatti avviato un dialogo tra i soggetti coinvolti finalizzato al potenziamento delle attività di donazione di farmaci alle fasce meno abbienti della popolazione.

I farmaci raccolti il 14 febbraio sarannoconsegnati ai 1.576 enti caritativi italiani convenzionati con Banco Farmaceutico. Per maggiori informazioni sulla onlus è possibile visitare il sito www.bancofarmaceutico.org/.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | Banco Farmaceutico

  • shares
  • Mail