Cancro, ricercatori italiani scoprono una molecola che frena lo sviluppo dei tumori

Una ricerca scientifica di un team italiano, pubblicata poi sulla prestigiosa e autorevole rivista Cell, ha scoperto una molecola in grado di frenare lo sviluppo del cancro.

ricerca scientifica

Una ricerca scientifica italiana ha scoperto una molecola in grado di frenare il cancro: esiste infatti un gene che può spegnere il cancro, non agendo sulla cellula tumorale, ma tenendo sotto controllo l'infiammazione che ne favorisce l'insorgenza e lo sviluppo. Lo studio che ha portato a questa importante scoperta è stato coordinato dal professore Alberto Mantovani e sostenuto dall'Airc.

Lo studio scientifico, pubblicato su Cell, ha dimostrato che una molecola dell'immunità innata, PTX3, scoperta 20 anni fa dallo stesso professore italiano e dal suo team, svolge il ruolo di oncosoppressore, frenando la formazione stessa del cancro, perché interviene controllando la risposta infiammatoria:

Le nostre ricerche hanno evidenziato che in alcuni tumori (colon, pelle e un tipo di sarcomi) PTX3 viene come ‘spenta’ precocemente, nel colon allo stadio di tumore benigno (adenoma). Questo spegnimento toglie i freni a una cascata di mediatori dell’infiammazione detta ‘complemento’. Così, il tumore recluta ‘poliziotti corrotti’, i macrofagi, che ne promuovono la crescita e l’instabilità genetica. Si tratta di una scoperta inattesa, da cui ci aspettiamo importanti implicazioni sul fronte clinico.

Il professore ha sottolineato che al momento PTX3 viene testata come potenziale farmaco per poter impedire le infezioni da Aspergillus nei pazienti malati da tumore e quindi con difese immunitarie compromesse.

Oggi, questa nuova scoperta fornisce un ulteriore motivo per attivare una sperimentazione clinica di PTX3 contro i tumori.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail