Il fumo aumenta il rischio di morte per cancro alla prostata

Diversi studi hanno fino ad ora dimostrato l’esistenza di un legame tra il fumo di sigaretta e il cancro alla prostata, ma una nuova ricerca dimostra adesso che continuare a fumare aumenta il rischio di morte per questa malattia.

Tra i pazienti con cancro alla prostata, coloro che fumano vedono aumentare il rischio di andare incontro agli effetti collaterali del trattamento ed allo sviluppo di future recidive tumorali, o addirittura al rischio di morire per questa malattia. Sarebbe questo quanto emerso da una nuova ricerca pubblicata sul BJU International, secondo cui il fumo potrebbe dunque influenzare negativamente la salute dei pazienti affetti da cancro alla prostata, e potrebbe anche contribuire a far insorgere complicazioni legate alla cura del cancro.

Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno esaminato un campione di 2.358 pazienti, i quali sono stati sottoposti a radioterapia esterna per la cura del cancro tra il 1988 e il 2005. Di questi pazienti, 2.156 avevano una storia di fumo alle spalle. I pazienti sono stati classificati per l’esattezza in quattro diversi gruppi: quelli che non avevano mai fumato, i fumatori attuali, gli ex fumatori e quelli di cui non si sapeva se continuassero o meno a fumare.

Nel corso di un follow-up durato quasi otto anni, i ricercatori hanno constatato che i pazienti fumatori hanno visto aumentare del 40% il rischio di recidiva del cancro, mentre il rischio di diffusione e di morte per cancro sarebbe raddoppiato rispetto ai pazienti che non avevano mai fumato.

cancro alla prostata sigaretta

Inoltre, gli attuali fumatori e gli ex fumatori correvano un maggior rischio di sperimentare gli effetti collaterali dei trattamenti, come ad esempio ritenzione urinaria, incontinenza urinaria ed emorragia della vescica.

I nostri risultati

tirano le somme gli autori della ricerca

indicano l'importanza della consulenza da parte dei medici con i loro pazienti per quanto riguarda i potenziali danni del fumo, che interferisce con l'efficacia delle terapie e con l’aumento del rischio di effetti collaterali.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail