Sonno, dormire meglio è possibile se si riducono i problemi di lavoro e famiglia

Dormire bene aiuta ad affrontare meglio la vita, e riducendo i problemi legati al lavoro e alla famiglia, è possibile migliorare il proprio sonno.

Non riuscite a dormire bene, o dormite troppo poco? Probabilmente il vostro problema è … lo stress legato al classico conflitto “lavoro/famiglia”, e fronteggiando tale conflitto, potreste sentirvi meglio ed affrontare la vita con più serenità. A renderlo noto sarebbero stati i membri della Oregon Health & Science University, i quali hanno condotto uno studio volto a stabilire se, riducendo il conflitto tra le responsabilità a casa e quelle sul posto di lavoro, sia possibile migliorare la durata e la qualità del sonno. Lo studio in questione, pubblicato sul Journal of the National Sleep Foundation, Sleep Health, fornisce dunque un ottimo consiglio per migliorare il sonno, ed anche la nostra vita.

L'intervento messo a punto per questo studio consisteva in delle discussioni, giochi di ruolo e quant’altro. I partecipanti (manager e dipendenti scelti a caso) avrebbero preso parte a tali attività nel tentativo di attenuare il peso delle responsabilità collegate alla famiglia ed al lavoro, ed ai manager sarebbe stato offerto un sostegno aggiuntivo per affrontare le questioni familiari.

Per lo studio, i ricercatori hanno seguito i volontari (474 lavoratori, membri di una società di informazione tecnologica) per un periodo di 3 mesi, quindi hanno raccolto i dati attraverso delle interviste, a un anno di distanza dall'intervento, ed hanno eseguito una misurazione della qualità e della durata del sonno dei volontari mediante actigrafia, vale a dire un’indagine strumentale che permette di monitorare appunto il sonno notturno.

sonno stress

Ebbene, dallo studio dei dati sarebbe emerso che avendo un maggiore controllo sul tempo di lavoro, riducendo così il conflitto lavoro-famiglia, è effettivamente possibile migliorare la qualità generale del sonno. Nello specifico, sembra che i partecipanti abbiano dormito un’ora in più a settimana grazie a tale intervento, rispetto agli individui che non avevano partecipato allo studio.

Qui abbiamo dimostrato che un intervento incentrato sulla modifica della cultura del lavoro potrebbe aumentare la quantità di sonno dei dipendenti, così come la loro percezione che il loro sonno sia sufficiente,

ha osservato Orfeu Buxton M., membro della Pennsylvania State University

Il lavoro può essere una vocazione e di ispirazione, così come una busta paga, ma il lavoro non dovrebbe mai essere dannoso per la salute. E' possibile mitigare alcuni degli effetti deleteri del lavoro, riducendo il conflitto lavoro-famiglia, e migliorare così il sonno.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Sciencedaily.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail