Bambini, cervello a rischio con il cibo da fast food

Il cibo dei fast food potrebbe rendere più lento il cervello dei vostri figli. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Mangiare al fast food fa male al cervello dei bambini. Che hamburger e patatine dei fast food dovrebbero essere evitati per il bene della nostra salute e del nostro girovita era già un dato di fatto, ma una nuova ricerca dimostra adesso che questi “alimenti” andrebbero evitati anche per il bene del nostro cervello, e di quello dei nostri figli! Un nuovo studio condotto dai membri della Ohio State University suggerisce infatti che i bambini che mangiano più spesso nei fast food ottengono dei punteggi più bassi nei test di matematica, di scienze e di lettura, rispetto invece agli altri bambini che non mangiano spesso i cibi preparati in questi locali.

E se pensate che possa trattarsi di una coincidenza, dovreste ricredervi. Per condurre la loro ricerca gli esperti si sono basati su un campione di 8.500 studenti degli Stati Uniti, il cui consumo di cibo da fast food è stato misurato all'età di dieci.

In seguito, gli esperti hanno confrontato questi dati con i risultati dei test accademici ottenuti tre anni più tardi, ed hanno interrogato i bambini in merito alla frequenza con cui hanno mangiato nel fast ood nella settimana precedente.

fast food

Il consumo di cibo dei fast-food era piuttosto elevato. Se è vero infatti che meno di un terzo dei partecipanti (il 29%) non era andato neanche una volta al fast food durante la settimana precedente, è altrettanto vero che un preoccupante 10% ha riferito di aver mangiato al fast food ogni giorno, mentre un altro 10% ha mangiato cibo del fast food dalle quattro alle sei volte alla settimana. Poco più della metà dei bambini ha mangiato nel fast food 1-3 volte, durante la settimana precedente.

Ebbene, analizzando i dati raccolti, sarebbe emerso che i bambini che mangiavano più spesso cibo del fast food, avrebbero ottenuto nei test una media di 79 punti, rispetto agli 83 ottenuti da coloro che non avevano mai mangiato fast food. Le differenze più evidenti sono state osservate nei test di lettura e di matematica.

Ma per quale ragione sarà emerso un fenomeno del genere? Che i cibi grassi e zuccherati facciano male al cervello è ormai un dato di fatto, ma non è solo questo il problema. Gli esperti ritengono infatti che anche la mancanza di ferro – normalmente associata a chi mangia spesso nei fast food - può portare ad un rallentamento nello sviluppo di alcuni processi nel cervello.

La ricerca si è concentrata su come il consumo di alimenti nei bambini contribuisce all’epidemia di obesità infantile. I nostri risultati forniscono la prova che mangiare nei fast food è collegato anche a un altro problema: quello dei risultati accademici più bassi. Non stiamo dicendo che i genitori non dovrebbero mai far mangiare i loro figli nei fast food, ma questi risultati suggeriscono che il consumo di fast-food dovrebbe essere limitato il più possibile.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Ohio State University

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail