La stenosi spinale: sintomi, cure e intervento

La stenosi spinale è il restringimento del canale vertebrale che in parte è dovuto ad un normale processo di invecchiamento, in parte ad altre cause. Vediamo sintomi e cure

La stenosi spinale è un restringimento del canale vertebrale, quel lungo involucro al cui interno, ossia nel cui lume, si trova il midollo spinale. La principale causa di questo restringimento è l'età avanzata, ossia l'invecchiamento della colonna e delle sue parti, soprattutto quando le stesse siano colpite da artrosi, un processo degenerativo irreversibile che comporta l'erosione, l'assottigliamento dei dischi intervertebrali.

Stenosi-spinale

Mal di schiena ricorrenti e dolori che si irradiano anche fino alle gambe possono perciò essere conseguenza di un processo di stenosi.

Oltre al restringimento del canale spinale, infatti, nella colonna, precisamente tra i dischi e le vertebre, si formano degli osteofiti, escrescenze ossee che vanno ad esercitare una compressione dolorosa sulle radici dei nervi che passano lungo la spina dorsale e sul midollo, ovvero le strutture connettive che inviano gli impulsi nervosi a tutto il corpo.

Non sempre il restringimento del canale spinale provoca sintomi, ma quando lo fa, a causa della pressione degli osteofiti sulle terminazioni nervose, chi ne soffra spinale sperimenta una serie di disturbi progressivi tra cui:


  • Dolore generalizzato alla colonna vertebrale
  • Debolezza alle gambe
  • Difficoltà nella deambulazione
  • Senso di pesantezza agli arti inferiori (come se le gambe fossero di piombo)

Come si può alleviare il problema della stenosi spinale? Purtroppo non si tratta di una patologia da cui si possa guarire, nei casi lievi si può agire sui sintomi con farmaci antinfiammatori per ridurre il dolore e con trattamenti osteopatici e chiropratici o con la riabilitazione fisioterapica.

Nei casi più severi, però, con situazione compromessa dal punto di vista anatomico, e formazione di molti osteofiti, si può intervenire chirurgicamente con un'operazione molto delicata che serve a limare le neoformazioni ossee sì da decomprimere le radici nervose.

L'intervento di limatura degli osteofiti si può effettuare sul davanti, se appunto la stenosi va a ledere maggiormente la porzione anteriore del canale, o sul retro. Se tutto va bene l'intervento prevede tempi di recupero rapidi, ma richiede una grande abilità da parte del chirurgo per essere eseguito correttamente senza andare a ledere le terminazioni nervose e il midollo spinale.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail