I sintomi della sciatalgia, le possibili cause e come curarla

La sciatalgia, anche detta "sciatica", è l'infiammazione del nervo sciatico. Vediamo come si manifesta, le cause e le cure più efficaci

La sciatalgia, volgarmente nota come "sciatica", è un disturbo doloroso provocato dall'infiammazione del nervo sciatico, il più lungo del corpo umano che dall’anca attraversa tutta la gamba.

Questa sindrome, non grave ma invalidante, può colpire tutti ad ogni età, sia uomini che donne, ed è dovuta in genere ad un problema di compressione. In realtà sono molteplici le cause che possono provocare la sciatica, la quale, a sua volta, si distingue in acuta e cronica.

Sciatalgia

Nel primo caso la sciatalgia insorge all'improvviso a causa di un danno meccanico come un trauma (ad esempio uno sforzo eccessivo), la gravidanza avanzata (quando l'utero ingrossato preme sui nervi del bacino), un colpo di freddo. Nel secondo caso l'infiammazione cronica (seppur intermittente), è piuttosto provocata da un problema non transitorio. Tra le cause più comuni di sciatalgia cronica troviamo:


  • Ernia del disco
  • Deviazioni della colonna vertebrale (scoliosi, iperlordosi soprattutto)
  • Tumori ossei
  • Mialgie
  • Artrosi
  • Difetti posturali

Per quanto riguarda i sintomi, essi sono facilmente riconoscibili e sempre uguali sia per la sciatalgia cronica che per quella acuta:


  • Dolore forte che si irradia dalla parte bassa della schiena (ultime vertebre sacrali) al gluteo fino alla gamba
  • Intorpidimento e formicolio generalizzato
  • Difficoltà nella deambulazione, talvolta impossibilità a muovere la gamba

Come si cura la sciatalgia? Per alleviare il dolore in fase acuta si può assumere un farmaco antinfiammatorio da banco da associare agli impacchi freddi (ad esempio con la borsa del ghiaccio) da applicare sul punto dolorante per i primi giorni dalla comparsa del sintomo.

In seguito, quando la sciatalgia acuta sia in fase di risoluzione, si possono sostituire gli impacchi freddi con quelli caldi, in modo da rilassare la parte, e cominciare a fare qualche massaggio fisioterapico. Se la sciatalgia è cronica, attraverso esami radiografici e risonanza magnetica si dovrà risalire alla causa scatenante del dolore e agire su quella.

In caso di cattivo allineamento della colonna, difetti posturali, scoliosi, è molto utile la ginnastica riabilitativa e gli esercizi di stretching specifici, così come la rieducazione attraverso trattamenti fisioterapici. Se all'origine c'è un'ernia del disco, si può anche ipotizzare un intervento chirurgico, se possibile.

Altre ottime soluzioni non invasive sono i trattamenti osteopatici e chiropratici di manipolazione meccanica, che agiscono su tutta la struttura osteoarticolare e vertebrale per riallineare la colonna e decomprimere il nervo sciatico.

Onde evitare di comprimere e gravare sui nervi del bacino, poi, è consigliabile mantenere un buon peso forma e dimagrire se in sovrappeso.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail