Ageusia: cause e rimedi di un mondo senza sapore

Non sentire i sapori o avere una percezione sbagliata del gusto. L’ ageusia è un disturbo frequente, spesso reversibile e curabile.

L’ageusia è la perdita del sapore, quindi delle funzioni gustative della lingua. Le sensazioni si dividono normalmente tra salato, dolce, amaro e acido. Da che cosa può essere causata? Le cause sono numerose e di diversa natura. Sicuramente una lesione delle papille gustative può intervenire sul gusto, ma anche l’assunzione di alcuni farmaci o l’invecchiamento.

gusto

Tra i fattori che possono intervenire ci sono la paralisi di Bell, la sclerosi multipla, il diabete mellito, la carenza di vitamina B3 e zinco, la chirurgia otologica, la sindrome di Cushing, l’uso di tabacco, la radioterapia e l’ipotiroidismo. L’ageusia è di norma associata alla perdita dell’odorato (anosmia).

Di solito questo disturbo viene classificato in base alla gravità in ipogeusia, che equivale alla perdita parziale, o disgeusia, che invece è un’alterazione totale. Si può curare? Ovviamente sì. L’alterazione del gusto, per esempio, avviene dopo un’anestesia generale, ma dovrebbe ristabilirsi nel giro di 24 ore. Così come la sospensione di alcune terapie farmacologiche dovrebbero annullare il disturbo.

Se l’ ageusia, invece, dipende dal fumo eccessivo o dall’abitudine a masticare il tabacco di solito si tratta di un problema momentanea. Diverso è se c’è un trauma o una lesione delle papille. È molto importante riconoscere precocemente i disturbi del gusto associati alle terapie farmacologiche, perché questo consente di prevenirne l'evoluzione a danno irreversibile.

Foto | Pinterest

Via | My personal trainer

  • shares
  • Mail