Dieta, ridurre le calorie aiuta a rallentare l’invecchiamento?

Ridurre l’apporto di calorie può rallentare l’invecchiamento? Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Assumere una quantità minore di calorie potrebbe tenere alla larga l’invecchiamento. Sarebbe questo quanto emerso da una nuova ricerca, che fornisce quindi un altro buon motivo per evitare di mangiare troppo. La ricerca in questione è quella condotta dai membri della New York University (NYU) Langone Medical Center, e presentata durante l’annuale congresso della Society for Neuroscience a Washington. Stando a quanto emerso, sembrerebbe che una dieta a ridotto apporto calorico potrebbe bloccare lo sviluppo di ben 900 diversi geni collegati all'invecchiamento.

Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno esaminato gli effetti che una dieta ipocalorica aveva su dei topi, ed avrebbero constatato che, a conti fatti, assumere meno calorie tiene davvero alla larga l’invecchiamento.

dieta rallentare invecchiamento

I ricercatori sottolineano dunque che i loro risultati sperimentali suggeriscono come le diete a basso contenuto di calorie potrebbero effettivamente rallentare alcuni processi dell'invecchiamento e dello sviluppo di malattie croniche nei mammiferi, compreso l'uomo.

"Il nostro studio – commentano gli autori della ricerca - dimostra come la restrizione calorica arresti praticamente i livelli di espressione genica coinvolti nel fenotipo dell' invecchiamento”.

Ovviamente lo studio non dimostra che la riduzione di calorie nella dieta rappresenta la "fonte dell'eterna giovinezza", ma aggiunge comunque degli elementi di prova in merito al ruolo di una corretta alimentazione nel ritardare gli effetti dell'invecchiamento e delle malattie collegate all'età.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail