Cioccolatini della Ricerca, l'8 novembre il cancro si combatte con la dolcezza

Torna per il secondo anno l'iniziativa di Airc per raccogliere fondi per finanziare il lavoro dei ricercatori

Cos'è più dolce di un cioccolatino? Forse il pensiero che dietro ad ogni singolo morso dato a uno di questi dolcetti ci sia molto più di zucchero e cacao. Se a essere azzannati sono il Cioccolatini della Ricerca di Airc, l'Associazione italiana per la ricerca sul cancro, questo “molto di più” è il sostegno al lavoro dei ricercatori impegnati nella lotta contro i tumori.

Sono proprio loro, i Cioccolatini della Ricerca, a tornare nelle piazze italiane domani, sabato 8 Novembre, dove saranno offerti dai volontari Airc per ogni donazione di 10 euro, che sarà destinata al sostegno degli oltre 5 mila ricercatori finanziati dall'Associazione, per un totale di 565 progetti e 14 grandi programmi di ricerca mirati al trasferimento delle conoscenze dal laboratorio alla pratica clinica.

Come sottolineato dalla stessa Airc oggi la ricerca di base è sempre meno distante dalla ricerca clinica.

E' fondamentale

ricorda l'Associazione,

continuare a sostenere il lavoro dei ricercatori impegnati a comprendere i meccanismi molecolari che stanno alla base dei tanti tipi di cancro con l’obiettivo di portare ai pazienti terapie innovative ed efficaci.

Per rendersi conto di quanto di quanto sia vera questa informazione basta dare uno sguardo ai dati pubblicati lo scorso 25 ottobre da AIRTUM e AIOM (l'Associazione italiana dei registri tumori e L'Associazione italiana di oncologia medica), secondo cui in Italia vengono diagnosticati mille nuovi casi di cancro al giorno. Questi di vanno ad aggiungere ai circa 2,9 milioni di casi già diagnosticati, pari a quasi il 5% della popolazione.

Fortunatamente i rapidi progressi nell'ambito della ricerca hanno permesso avanzamenti sia in campo diagnostico e terapeutico che in quello della prevenzione. E proprio nella prevenzione, nella diagnosi e nella cura dei tumori ci si aspettano ulteriori ricadute significative di questi studi.

Un gruppo di ricercatori di Milano, ad esempio, ha identificato un nuovo test in grado di individuare con un semplice prelievo del sangue il tumore del polmone ai suoi esordi, fino a due anni prima della diagnosi ottenuta con TAC spirale

racconta Maria Ines Colnaghi, direttore scientifico di Airc, aggiungendo:

a Torino è stato testato in laboratorio un vaccino promettente contro il tumore del pancreas e ancora a Bari i nostri ricercatori hanno capito come sfruttare il metabolismo del colesterolo per combattere il tumore del colon. Oltre 1.500 articoli pubblicati nell’arco dell’anno dai nostri ricercatori su riviste internazionali specializzate testimoniano il valore della ricerca che finanziamo.

airc

Per contribuire a questo finanziamento è sufficiente trovare la piazza più vicina in cui è possibile acquistare i Cioccolatini della Ricerca.

Da lunedì 10 novembre la distribuzione proseguirà invece nelle filiali UBI Banca e sui portali Saldi Privati ed ePRICE.

Infine, da non dimenticare che l'iniziativa si inserisce in quella più ampia de I Giorni della Ricerca 2014 e che sia domani che domenica 9 e 16 novembre saranno i campioni di calcio e le squadre della Serie A Tim a invitare i tifosi a sostenere i ricercatori con Un Gol per la Ricerca. Qui potete trovare ulteriori informazioni sulle iniziative in corso.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via e Foto | Airc

  • shares
  • Mail