Salmonella: i sintomi, la terapia e i rischi delle uova

Un’infezione da salmonella può assomigliare a una semplice gastroenterite, in realtà si tratta di un’infezione batterica – spesso pericolosa – causa dal consumo di cibo infetto, come le uova.

La salmonella è un agente batterico con cui si può entrare in contatto attraverso alimenti infetti, solitamente le uova. I ceppi più diffusi nell’uomo e nelle specie animali sono S. enteritidis e S. typhimurium. Le infezioni provocate da salmonella possono essere di due tipi: le forme tifoidee responsabili della febbre tifoide e delle febbri enteriche in genere e non tifoidee, causate dalle cosiddette salmonelle minori (come S. typhimurium e la S. enteritidis). Quest’ultime sono responsabili di oltre il 50 percento del totale delle infezioni gastrointestinali.

salmonella-uova

Come si manifesta? I sintomi possono essere di diversa gravità. Di base l’infezione assomiglia a una classica gastrointerite con febbre, dolore addominale, nausea, vomito e diarrea, ma possono esserci forme più gravi che causano anche meningite. Dopo essere entrati in contatto con cibo infetto, la malattia compare tra le 6 e le 72 ore e dura circa una settimana. Quali sono i cibi più pericolosi? Latte crudo e derivati, salse, creme, gelati e condimenti a base di latte e uova, ma anche frutta e verdura contaminate durante il taglio.

Le uova crude (o poco cotte) e i derivati sono sicuramente gli alimenti più pericolosi. Non a caso è di oggi la notizia di cinque i casi di salmonella su bimbi di tre diverse scuole di Paderno Dugnano, alle porte di Milano, più tre altri casi in corso di valutazione. La causa sembra essere una torta cucinata in casa contenente uova poco cotte e consumata durante una castagnata.

Come si cura? Se l’infezione è leggera dovrebbe guarire da sola in pochi giorni. È importante scaricarsi per espellere il battere. La terapia prevede la somministrazione di soluzioni orali reidratanti, fermenti lattici e probiotici. Non si usano antibiotici e l’ospedalizzazione è indicata solo nei casi più gravi.

Via | Epicentro ISS

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail