L'olfatto è donna, studio svela perché il naso femminile è più sensibile

Uno studio brasiliano è riuscito a risalire al meccanismo per cui l'olfatto femminile è molto più sensibile e sviluppato di quello maschile

In effetti lo sospettavamo: che le donne avessero una marcia in più in questioni di "naso" (e non solo di fiuto in senso lato). L'olfatto femminile è infatti più sviluppato di quello maschile, più sensibile, ma a dimostrarlo non sono prove empiriche ed esperienza personale, ma l'evidenza scientifica in persona.

Ricercatori brasiliani dell'Università di Rio De Janeiro, coordinati dal professor Robert Lent, infatti, hanno individuato il meccanismo "segreto", ovviamente racchiuso nei meandri del cervello , che conferisce a questo senso così importante nella vita di tutti i giorni (anche perché in parte collegato con il gusto), se declinato al femminile, una maggiore sensibilità e accuratezza nell'individuazione dei singoli odori e profumi.

Olfatto-femminile

Lo studio è stato condotto sui cervelli di 7 individui di sesso maschile e 11 di sesso femminile... deceduti. Insomma, gli studiosi hanno sezionato i cervelli di 18 cadaveri, tutte persone di età compresa tra i 55 e i 94 anni che non avevano sofferto di malattie neurologiche, e scoperto che le aree cerebrali che regolano l'olfatto in uomini e donne sono diverse.

I bulbi olfattivi (dove si identificano gli odori), dal punto di vista "materico", sono quasi uguali, nel senso che quelli delle donne pesano leggermente di meno, ma le vere differenze si riscontrano nel numero dei neuroni presenti in queste aree.

Infatti i ricercatori guidati dal professor Lent, usando uno speciale strumento denominato frazionatore isotropico, hanno individuato ben 6,9 milioni di neuroni nel bulbo olfattivo femminile contro gli "appena" 3,5 milioni in quello maschile.

In generale le donne hanno una maggiore densità cellulare in queste aree cerebrali rispetto agli uomini (circa 16 milioni di cellule contro i 9 dei maschi), e tutto questo ci permetterebbe di capire perché una donna sia in grado non solo di percepire in modo più netto gli odori, ma anche di distinguere le diverse sfumature in modo molto più efficace.

Le ragioni biologiche di questa diversità non sono note, si possono solo fare delle ipotesi, e saranno comunque necessari ulteriori approfondimenti, ma ciò che conta sapere, alla fine, è che se volete regalare un profumo e non sapete quale fragranza scegliere per vostra moglie, chiamate un'amica ad aiutarvi! Questione di naso...

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Fonte| Rainews
Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail