Le sigarette al mentolo fanno più male del tabacco normale

Le sigarette al mentolo non sono più salutari del normale tabacco, ma anzi, possono comportare danni anche maggiori. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Le sigarette al mentolo possono arrecare più danni e problemi polmonari rispetto al normale tabacco. Sarebbe questo quanto emerso da una nuova ricerca condotta dai membri della Morehouse School of Medicine in Atlanta, in Georgia, secondo cui chi fumava maggiormente sigarette al mentolo tendeva a recarsi più spesso al pronto soccorso, rispetto invece ai fumatori di sigarette normali. Sembra inoltre che coloro che fumano sigarette al mentolo abbiano visto peggiorare la loro malattia polmonare maggiormente rispetto a chi fumava normale tabacco.

Questi peggioramenti, o "riacutizzazioni", possono includere problemi come difficoltà respiratorie o anche un notevole aumento del catarro.

“Siamo rimasti sorpresi dal fatto che i fumatori di sigarette al mentolo, rispetto ai fumatori di sigarette non al mentolo, abbiano riferito di aver avuto riacutizzazioni più gravi”, ha fatto sapere la dottoressa Marilyn Foreman.

Per giungere a tale conclusione, gli autori della ricerca hanno confrontato un campione di 3.758 fumatori di sigarette al mentolo, con un campione di 1.941 fumatori abituali, di età compresa tra i 45 e gli 80 anni.

I fumatori di sigarette al mentolo erano leggermente più giovani e prevalentemente di sesso femminile. Detto ciò, a prima vista sembrava che i fumatori di sigarette al mentolo corressero un minor rischio di andare incontro a broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), tosse cronica ed espettorazione cronica. Essi facevano anche minor ricorso ai farmaci per facilitare la respirazione.

sigarette al mentolo

Complessivamente, per quanto concerne la riacutizzazione di BPCO, i due gruppi presentavano gli stessi rischi nei 18 mesi di studio, ma le cose cambiavano in relazione alla gravità di tali riacutizzazioni. I fumatori di sigarette al mentolo avrebbero inoltre ottenuto risultati peggiori in una prova volta a valutare quanto potevano camminare in sei minuti, ed erano anche più a corto di fiato rispetto alle persone che fumavano sigarette normali.

In generale, chi fumava sigarette al mentolo rischiava il 29% in più di andare incontro a gravi peggioramenti della malattia polmonare.

Ma per quale ragione si sarà registrato un simile risultato?

Secondo gli esperti, la risposta a questa domanda sarebbe potrebbe trovarsi nel fatto che questo tipo di sigarette potrebbe avere un effetto anestetico sulle vie aeree, e ciò potrebbe di conseguenza far si che sia necessario più tempo prima che il soggetto si renda conto che le sue condizioni polmonari stanno peggiorando. Lo studio non può tuttavia dimostrare che la causa di un simile fenomeno sia collegata necessariamente alla presenza di mentolo nelle sigarette, per cui ulteriori ricerche andrebbero condotte in tal senso.

In attesa che ciò avvenga … conviene gettare via le sigarette una volta per tutte, sia quelle al mentolo che quelle “normali”!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | DailyMail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail