La dieta mediterranea aiuta a combattere la sindrome metabolica

La dieta mediterranea aiuta a ridurre i sintomi della sindrome metabolica? Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Seguire una dieta mediterranea, aggiungendo un supplemento di olio extravergine di oliva oppure di noci, può aiutare a combattere la sindrome metabolica. A renderlo noto sarebbero stati gli autori di un nuovo studio spagnolo pubblicato sul CMAJ (Canadian Medical Association Journal), secondo cui la dieta mediterranea sarebbe davvero molto utile per combattere questa ormai fin troppo diffusa condizione, una condizione che può comportare l’insorgenza di patologie molto gravi.

Secondo gli esperti, attualmente circa il 25% degli adulti in tutto il mondo convive con la cosiddetta sindrome metabolica, una condizione determinata da tre o più fattori come la circonferenza vita eccessivamente grande, la pressione alta, bassi livelli di colesterolo HDL, alti livelli di trigliceridi e di alte concentrazioni di zucchero nel sangue, tutte condizioni che possono aumentare il rischio di diabete, di malattie cardiache e di morte nel paziente.

Mediante uno studio randomizzato condotto tra il 2003 e il 2010, sono stati esaminati uomini e donne di età compresa fra i 55 e gli 80 anni, tutti potenzialmente ad alto rischio di malattia cardiovascolare.

dieta mediterranea

Ai partecipanti è stata assegnata in modo casuale ad una delle tre diete: una dieta mediterranea integrata con olio extra vergine di oliva, una dieta mediterranea integrata con noci o una dieta a basso contenuto di grassi (gruppo di controllo). Lo studio non prevedeva l’esecuzione di una maggiore attività fisica o la perdita di peso da parte dei partecipanti.

Detto ciò, i ricercatori hanno quindi esaminato gli effetti a lungo termine della dieta mediterranea sulla sindrome metabolica in 5801 persone. Quasi il 64% (3707) dei partecipanti aveva sindrome metabolica all'inizio dello studio, e dopo un periodo di follow-up di 4,8 anni, i ricercatori hanno scoperto che le persone appartenenti ai due gruppi della dieta mediterranea non solo avevano visto diminuire la loro condizione di obesità, ma avevano visto regolarizzarsi anche i livelli di zucchero nel sangue. In 958 partecipanti inoltre, non sono più risultati stati soddisfatti i criteri diagnostici della sindrome metabolica.

Nello specifico, pare che i partecipanti appartenenti al gruppo di trattamento con integrazione di olio d'oliva avrebbero mostrato riduzioni significative in termini di obesità e per quanto riguarda i livelli della glicemia a digiuno, mentre i partecipanti che appartenevano al gruppo integrato con le noci hanno mostrato una significativa diminuzione dell’obesità.

Tuttavia, dallo studio sarebbe anche emerso che le diete mediterranee non avrebbero alcun effetto nella prevenzione dei nuovi casi di sindrome metabolica. Negli anni di follow-up, la sindrome metabolica si è sviluppata in 960 dei 1.919 partecipanti che non avevano tale condizione allo stato basale.

Il rischio di sviluppare la sindrome metabolica non differiva dunque per i partecipanti assegnati alla dieta di controllo e quelli assegnati a una delle diete mediterranee.

"Le diete mediterranee integrate con olio d'oliva o di noci non sono state associate a una ridotta incidenza di sindrome metabolica rispetto ad una dieta povera di grassi, tuttavia, entrambe le diete sono state associate ad un tasso significativo di reversione della sindrome metabolica”, spiegano gli autori dello studio.

In conclusione, possiamo dunque affermare che seguire una dieta mediterranea integrata con olio extra vergine di oliva o con noci può aiutare in effetti a combattere la sindrome metabolica!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Sciencedaily.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail