BPCO: definizione, sintomi e cure

La BPCO, o broncopneumopatia cronica ostruttiva, è una patologia respiratoria infiammatoria che colpisce soprattutto i fumatori. Vediamo i sintomi e il trattamento

donna respiro

La Bpco o broncopneumopatia cronica ostruttiva è una malattia dell'apparato respiratorio che si caratterizza per un'ostruzione irreversibile delle vie aeree, che può essere più o meno grave. In inglese, la malattia è definita come Copd, Chronic obstructive pulmonary disease: è una patologia progressiva che ci associa a infiammazione cronica del tessuto polmonare, con la conseguenza che i bronchi si rimodellano provocando anche una riduzione della capacità di respirare e aumentando la predisposizione a infezioni respiratorie.

I due sintomi principali della Bpco sono la tosse (che è cronica e più intensa al mattino, che produce muco) e la dispnea. Talvolta notiamo anche respiro sibilante. Gli episodi diventano più frequenti man mano che la malattia progredisce. Tra i fattori di rischio più importanti ricordiamo la presenza di asma e ipersensibilità bronchiale, il deficit di alfa1-antitripsina, una condizione ereditaria rara, il fumo, anche passivo, l'esposizione a polveri, sostanze chimiche, vapori e fumi irritanti, l'inquinamento dell'aria.

La Bpco viene diagnosticata tramite la spirometria, che misura la capacità polmonare residua. Al momento non esistono cure definitive per la malattia, ma esistono diversi trattamenti per gestirla e per prevenire la progressione della malattia, riducendo i sintomi. I farmaci utilizzati sono i broncodilatatori, somministrati per via inalatoria. In casi gravi si possono usare anche antinfiammatori come il cortisone, che però non può essere usato a lungo. E' consigliabile vaccinarsi contro l'influenza e la polmonite da pneumococchi.

Altre terapie usate sono l'ossigenoterapia e la ventilazione meccanica. Ai pazienti viene anche consigliato di controllare il peso e di fare esercizi specifici per mantenere in attività i muscoli del respiro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail