Il retinoblastoma: sintomi, diagnosi e prognosi

Cosa è il retinoblastoma, quali sono i sintomi e qual è la prognosi per questa malattia?

Con il termine “retinoblastoma” si indica un tumore maligno della retina che colpisce generalmente i pazienti di età inferiore ai cinque anni, e che può colpire un solo occhio oppure entrambi. Tale tumore può essere ereditario oppure non ereditario, e normalmente la sua prognosi varia in base alla situazione specifica del paziente ed in base alla tempestività con cui viene identificato e trattato. Fra i sintomi del retinoblastoma segnaliamo innanzitutto la presenza di un riflesso bianco nella pupilla in cui è localizzato il tumore (visibile quando il soggetto viene fotografato con il flash). Inoltre si segnala un rossore nell’occhio, strabismo, problemi alla vista e l’iride di un colore diverso per ogni occhio.

La diagnosi verrà eseguita dal medico innanzitutto mediante un esame degli occhi, TAC o risonanza magnetica della testa ed ecografia degli occhi.

In base alla situazione specifica, il retinoblastoma viene generalmente suddiviso in tre stadi, ovvero quello intraoculare, extraoculare o recidivante.

Nel primo caso, ovvero nel caso del retinoblastoma intraoculare, il tumore non ha invaso organi e tessuti circostanti; nel secondo caso, il tumore si è esteso oltre l’occhio, ed infine, il terzo caso indica il tumore che si ripresenta dopo essere stato trattato.

Il trattamento migliore sarà stabilito appunto in base all’estensione ed alla gravità della malattia, e le possibili opzioni andranno da quella chirurgica (asportazione dell’occhio, opzione scelta nel caso in cui la malattia non dovesse rispondere a nessun trattamento), chirurgia laser, radioterapia, chemioterapia, crioterapia, termoterapia e fotocoagulazione.

retinoblastoma

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | da Flickr di alex yosifov
via | Aimac.it, Atl-onlus.org

  • shares
  • Mail