Cos'è la nasunina e quali sono i suoi benefici per la salute

La nasunina è un pigmento con proprietà antiossidanti presente soprattutto negli ortaggi viola come le melanzane. Vediamo quali sono le sue proprietà salutari

La nasunina è un pigmento naturale di colore viola, presente in grande quantità nella buccia delle melanzane. Questa sostanza, però, non è solo un “colorante”, ma fa parte della famiglia dei flavonoidi, antocianine con potenti proprietà antiossidanti e virtù antitumorali.

Come tutti i pigmenti che conferiscono il caratteristico colore a frutta e verdura, anche le antociane – presenti, oltre che nelle melanzane, anche nell’uva nera, nei mirtilli e in generale nei frutti di bosco come le more e il ribes, nel radicchio rosso e nelle prugne – hanno delle proprietà salutari specifiche.
Nasunina
In generale svolgono azione protettiva e tonificante dei vasi sanguigni, e quindi contribuiscono a migliorare la circolazione venosa, inoltre stimolano il sistema immunitario e preservano la salute delle cellule nervose. Questi pigmenti svolgono anche azione protettiva del cuore perché aiutano a ridurre i livelli di colesterolo “cattivo” LDL e a mantenere pulite le arterie rgolando anche la pressione.

La nasunina in particolare, svolge un importante ruolo protettivo nei confronti dei neuroni e delle cellule nervose, preservandole dall’azione ossidativa (e quindi degenerativa) dei radicali liberi, responsabili di innescare il processo di invecchiamento. In pratica la nasunina potenzia la comunicazione tra le cellule del cervello e quindi, se si può dir così, ci rende più “intelligenti”.

Inoltre, questa sostanza, in associazione con gli altri flavonoidi, svolge un’azione antitumorale in quanto inibisce l’angiogenesi, ovvero la formazione di nuovi vasi sanguigni necessari alla proliferazione delle cellule cancerose.

La nasunina, però, ha anche qualche piccolo "difetto", ad esempio è una sostanza che ha un effetto ferrochelante, perché sottrae ferro alle cellule, pertanto mangiare molte melanzane è controindicato a chi soffra di anemia sidropenica (ferro basso nel sangue). La nasunina non è presente sotto forma di integratore, pertanto si tratta di un antiossidante che si deve assumere solo attraverso l’alimentazione.

Le melanzane costituiscono la nostra fonte principale, un cibo sano, gustoso e ipocalorico, che, però, va sempre consumato cotto, perché contiene un sostanza glicoalcaloide chiamata solanina, che assunta cruda in grandi quantità risulta neurotossica e irrita la mucosa dello stomaco.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail